‘Per il Centro gestionale non è stato fatto nulla’ – Marzilli polemico

ARCE – «L’asino si bea del suo raglio». E’ il commento ironico del consigliere di minoranza Marcello Marzilli all’indomani delle dichiarazioni dell’Amministrazione comunale sulla pronuncia del consiglio di Stato relativa al Centro Gestionale della media Valle del Liri.
Secondo l’ex assessore quanto disposto dal supremo organo giurisdizionale sul “famigerato” Palazzo di vetro non contrasta con quanto ha già disposto il Tribunale Amministrativo ma lo invita, forse anche in un modo poco usuale, ad accelerare i tempi per una pronuncia nel merito.
«Come ho già avuto modo di affermare altre volte – ci ha detto Marcello Marzilli – non polemizzo con gli assessori della Giunta Simonelli, perché hanno ampiamente dimostrato di non contare nulla. Però non posso non osservare che devono essere soddisfazioni per il vicesindaco Lucio Simonelli, per il capogruppo Vincenzo Colantonio e per il presidente del Consiglio comunale Gianfranco Germani dover difendere una opera pubblica che hanno particolarmente avversato e affossato in precedenza. Infatti, proprio grazie a loro le passate Amministrazioni comunali guidate da Gino Germani e Peppe Corsetti si prendono oggi un importante rivincita su questa vicenda. Infine  – conclude Marzilli – ancora una cosa. La sentenza in fin dei conti dice al Tar che deve entrare nel merito della questione. Quindi tutto è ancora da vedere e per noi della minoranza non c’è da digerire nessun risultato se non quello di constatare amaramente insieme ai cittadini arcesi che sull’opera, piaccia o meno, non è stato fatto nulla».

216
Da: ; ---- Autore: