Periferia nel mirino dei ladri – Un altro colpo è stato messo a segno ai danni di un bar: nel bottino una slot

ARCE – Serie di furti nelle contrade:  giorni neri nelle zone di Colleolivo e Collealto.
Nella notte tra mercoledì e giovedì sono stati messi a segno alcuni colpi in diverse abitazioni private ed in una attività commerciale.
A Colleolivo, infatti,i ladri si sono introdotti in un villino bifamiliare rovistando tra l’argenteria e portando via un’automobile, una Toyota Yaris, parcheggiata nel cortile antistante la casa. Sempre nella stessa ancora un furto è stato messo a segno presso un’altra abitazione nella contrada Collealto. Anche qui i ladri sarebbero entrati nel cuore della notte, mentre gli inquilini dormivano,  in cerca di oggetti preziosi e denaro. Nella fuga hanno portato con loro le chiavi di un auto, lasciando il mezzo nella rimessa. Da quanto si è appreso, però, l’entità del furto non sarebbe ingente. Rimane la preoccupazione per questi episodi di microcriminalità che ormai da tempo sembravano essersi attenuati.
Nei giorni scorsi sarebbe stato preso di mira anche il bar di Collealto. I malviventi, questa volta, hanno puntato all’incasso di una slot machine elettronica. Per introdursi nel locale, avrebbero sfondato la vetrina e poi scassinato la gettoniera portando via circa tremila euro.
I Carabinieri di Arce stanno indagando su quanto accaduto e raccogliendo le segnalazioni dei residenti. I sospetti starebbero ricadendo sul alcuni veicoli che da giorni si aggirano nelle campagne arcesi. Intanto nella giornata di ieri gli uomini del maresciallo Gaetano Evangelista hanno intercettato una persona di origine campana, risultata in seguito con precedenti specifici. Per questo a suo carico è stata avanzata una richiesta per il foglio di via, mentre si sta valutando il deferimento per furto nei confronti di altri sospettati.

57
Da: ; ---- Autore: