Pesca irregolare – Maxi-sequestro di Fipsas e Lida al lago d’Isoletta

ARCE – Ennesimo maxi sequestro di attrezzi da pesca sul lago di Isoletta d’Arce.

L’operazione avvenuta domenica scorsa, ha visto l’intervento congiunto, nel corso di quotidiani controlli, delle guardie zoofile Lida (Lega italiana diritti animali) di Sora, in collaborazione con le guardie ittiche della Fipsas.

L’intervento, coordinato dal comandante regionale Tiziano Greco, ha visto impegnate le due squadre per l’intera mattinata di domenica. Un’oculata attività di vigilanza, finalizzata alla prevenzione e repressione di eventuali attività di pesca illecita e irregolare. Sono infatti stati effettuati controlli a circa 90 pescatori ed elevati sei verbali, oltre a ben cinque sequestri di attrezzi da pesca. L’operazione di vigilanza ha inoltre portato alla luce il terribile stato in cui versa il corso d’acqua, circondato da rifiuti di ogni genere. Dal canto suo il comandante Greco ribadisce: «Ci stiamo attivando quotidianamente per la salvaguardia del territorio – sottolinea – per garantire sempre maggiori controlli sui corsi d’acqua della provincia di Frosinone. Il nostro lavoro è inoltre indirizzato alla prevenzione dell’abbandono dei cani e alla salvaguardia dell’ambiente: problemi sempre più diffusi, specie nel corso della stagione estiva. La nostra costante vigilanza sta dando i suoi frutti, ma continuiamo ad appellarci al senso civico della gente, dai pescatori ai semplici visitatori di queste incantevoli zone. Insieme alle guardie ittiche, noi del Lida cogliamo l’occasione per ringraziare sentitamente Riccardo Fioramonti, presidente della Fipsas e tutti gli enti per la disponibilità dimostrata».

E il lavoro congiunto delle guardie zoofile e di quelle ittiche prosegue, attraverso controlli a tappeto, anche notturni, volti a prevenire la distruzione delle bellezze della nostra terra. I fiumi e i laghi rappresentano da sempre la vita e la vita va rispettata e protetta.

75
Da: ; ---- Autore: