Piano casa, chiesta un’assise ad hoc – Ieri mattina dai cinque consiglieri di opposizione

ARCE – Un consiglio comunale per consentire l’applicazione del “Piano Casa” sul territorio comunale.
E’ la richiesta protocollata nella tarda mattinata di ieri da cinque consiglieri di minoranza (Calcagni, Petrucci, Germani, Marzilli e Colantonio) e indirizzata al presidente del consiglio comunale Gianfranco Germani. L’opposizione sollecita l’introduzione della legge regionale voluta dalla giunta Polverini. In più occasioni i consiglieri di minoranza avevano richiesto il recepimento delle opportunità edilizie da parte dell’ente comunale, al fine di agevolare sia interventi edilizi utili ai cittadini, che offrire una spinta all’economia locale e, in ultimo, creare l’occasione di nuovi introiti nella casse comunali. L’amministrazione, sempre secondo l’opposizione, starebbe perdendo troppo tempo sull’approvazione di questo provvedimento e i motivi non sarebbero ben chiari. Forse all’interno della maggioranza c’è chi non vede politicamente di buon occhio questo provvedimento fortemente voluto dal centrodestra. Oppure qualche perplessità potrebbe essere stata sollevata anche dall’Ufficio Tecnico. Ipotesi, che ora dovranno per forza di cosa fare i conti con la proposta di delibera formulata dai cinque consiglieri, che chiedono senza indugio l’attivazione del “Piano Casa” su tutto il territorio comunale contemporaneamente ad uno sgravio del trenta per cento degli oneri concessori. La convocazione del punto all’ordine del giorno, secondo le norme recepite dallo statuto comunale, dovrà avvenire entro venti giorni dalla richiesta.
 

19
Da: ; ---- Autore: