Polivalente nel degrado. E’ nelle mani dei vandali – Appena sei mesi fa i lavori di recupero. Adesso la struttura è di nuovo nell’abbandono totale. I teppisti più di una volta sono entrati nell’area devastando tutto quello che si sono trovati di fronte

Polivalente nell’abbandono e oggetto di atti vandalici. Non sono passati nemmeno sei mesi dalla sistemazione che la struttura al di sotto di piazza Umberto I è tornata nel degrado. Gli interventi di adeguamento voluti dall’amministrazione comunale, eseguiti nella scorsa primavera,, grazie ai quali è stato possibile ridare un minimo di sicurezza al campetto e quindi di fruibilità per eventi non agonistici, sono in parte stati divelti. In particolare, risultano essere staccati dai muri e dalla recinzione perimetrale alcuni tratti dei materassi anti trauma in gommapiuma, rivestiti in pvc. Attrezzature fornite da una ditta specializzata, costate alle casse comunali complessivamente quasi diecimila euro.

I danni alla struttura
Non solo. Per introdursi nel campo polivalente, è stata sfondata anche una parte del cancello d’accesso, e la rete metallica perimetrale risultata in più parti bruciata. Anche la cassetta dell’allaccio idrico è stata manomessa e la fontana di servizio risulta aperta con una continua dispersione di acqua. Insomma una situazione incresciosa ed indecorosa a due passi dalla piazza principale del paese che, nonostante la buona volontà, rimane un problema irrisolto. In passato si è discusso a lungo della necessità di garantire alla struttura un controllo ed una manutenzione costante. L’unica strada percorribile sembrava essere quella della convenzione con una delle tante associazioni culturali e sportive che operano in paese. Intenzioni a cui, poi, non sono seguiti i fatti e che oggi riaprono il dibattito su di un’opera pubblica sulla quale la collettività sta ancora pagando un mutuo.

207
Da: ; ---- Autore: