Prima Veroli cede di misura a Udine 91-88 – Cancellati 26 punti di ritardo ma poi, dopo il sorpasso, di nuovo il buio

Alla fine tanto rammarico per una partita tenuta per larghi tratti in pugno ma persa negli ultimi istanti.
Peccato per il risultato  ma la sconfitta non pregiudica il cammino in questa stagione per i verolani che hanno evidenziato problemi in fase difensiva, determinate in senso negativo la mancanza di Gatto e la scarsa vena delle seconde linee mai incisivi, buono l’apporto di Hines e Nissim, non molto incisivo Draper, ottimo l’apporto di Gigena.
La gara è stata per 25 minuti in mano ai padroni di casa che con la difesa le transazioni e le esecuzioni hanno imbrigliato Veroli impedendole di emergere, poi 15 minuti in mano alla Prima capace di ricucire lo strappo fino al -3 finale lasciando la vittoria ai padroni di casa.

 SNAIDERO – PRIMA 91-88

 

SNAIDERO UDINE Harrison 23, Zacchetti 13, Brkic 18, Bennett 19, Dordei 3, Ferrari 1, Brown 14, Rabaglietti; non entrati: Pascolo, Maganza, Alibegovic e Molinaro. Allenatore: Demis Cavina.

PRIMA VEROLI Draper 15, Rossi 3, Simeoli 2, Rosselli 8, Nissim 20, Bushati 2, Gigena 17, Hines 21; non entrati: Plumari e Foiera. Allenatore: Massimo Cancellieri.

ARBITRI Bettini, Vicino e Conti.

NOTE Quarti: 32-11, 57-38, 76-63. Tiri liberi: Snaidero 29/36, Prima 16/21.

 

 

40
Da: ; ---- Autore: