‘Quel provvedimento sul taglio delle siepi è discriminatorio’ – Il consigliere Marzilli denuncia incomprensibili strategie amministrative

ARCE – «Il provvedimento sul taglio delle siepi discrimina i cittadini».
Il consigliere d’opposizione Marcello Marzilli torna a denunciare i due pesi e le due misure dell’amministrazione guidata dal sindaco Roberto Simonelli.
«Prima – ci ha detto Marzilli – è stata emessa un’ordinanza, con tanto di manifesti, che ingiunge ai cittadini di tagliare le siepi, entro il termine perentorio e con pesanti sanzioni per i trasgressori. Poi, una volta scaduto il tempo, viene varato un provvedimento che affida ad una ditta il trattamento di taglio delle siepi lungo il margine delle strade comunali e vicinali, impegnando una somma di 5mila euro. Ora mi chiedo – ha aggiunto l’ex assessore – quale sia il valore di emettere un’ordinanza per poi decidere che l’intervento venga eseguito dal comune? L’assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Calcagni e quello all’Ambiente Vincenzo Colantonio non trovano ingiusto che ci sia stato in uno stesso paese cittadini che hanno rispettato l’ordinanza sindacale, ligi alle norme, che hanno provveduto a proprie spese al taglio delle siepi ed altri incuranti della cosa al quale le taglierà il comune a spese dei contribuenti? Così facendo, che tipo di messaggio si sta inviando alla cittadinanza? Ed ancora – incalza Marzilli – perché, con tante ditte attrezzate nel nostro territorio, si è affidato il lavoro direttamente ad un impresa di Ceprano? Vorrei anche se si spiegasse pubblicamente poi, quali sono i criteri seguiti per effettuare il taglio, il perché di alcune zone a dispetto di altre? Ma probabilmente gli assessori Colantonio e Calcagni, visto che alle giunte non partecipano quasi mai, non possono rispondere ai miei interrogativi e forse non sanno nemmeno di che cosa si stia parlando. E’ evidente – ha concluso Marcello Marzilli – che nel nostro comune c’è un uomo solo al comando e forse, proprio lui, può spiegarci queste strategie amministrative».

58
Da: ; ---- Autore: