‘Raccolta differenziata, sulla convenzione manca la firma del Comune’ – Fabio De Angelis bacchetta l’assessore all’Ambiente del comune di Arce

ARCE – «L’assessore Colantonio? Sono mesi che gli uffici della Provincia lo attendono per firmare la convenzione».
Il vicepresidente della Provincia, Fabio De Angelis, bacchetta l’assessore all’ambiente del comune di Arce.
«Le dichiarazioni rilasciate alla stampa dall’assessore Vincenzo Colantonio – ha detto l’assessore De Angelis – non meriterebbero alcuna risposta e considerazione. Tuttavia, non è possibile lasciar correre le gravi affermazioni che non corrispondono assolutamente al vero e che tendono a danneggiare l’immagine dell’Amministrazione Provinciale. Sono alcuni mesi – ha spiegato ancora il vicepresidente – che gli uffici della Provincia attendono l’assessore Colantonio o il sindaco Simonelli per la firma della convenzione inerente il contributo per la realizzazione del progetto della raccolta differenziata. Siamo noi a non comprendere quali siano i veri motivi che spingono gli amministratori di Arce ad un simile atteggiamento. Possiamo presumere, però, che probabilmente il Comune di Arce non sia nelle condizioni di poter rispettare quanto previsto dalla convenzione e dal progetto presentato. L’assessore – ha aggiunto – continua a citare una determina che non è mai esistita. Io stesso ha spiegato pubblicamente ad Arce, in occasione di un convegno promosso proprio da Colantonio, quello che i miei predecessori hanno lasciato. L’assessore sa bene che se è stata predisposta una convenzione ed un contributo per la raccolta porta a porta ad Arce lo si deve solo a questa Amministrazione Provinciale e alla sua particolare attenzione al problema dei rifiuti e alle tematiche ambientali».

55
Da: ; ---- Autore: