Raccolta porta a porta – Ancora semaforo rosso

ARCE – Porta a porta, partenza ancora rimandata per problemi organizzativi
E’ stato ufficializzato, nell’ultimo consiglio comunale, l’ennesimo slittamento del nuovo servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti solidi urbani
Ad annunciarlo è stato lo stesso assessore all’Ambiente, Vincenzo Colantonio, che ha fissato la nuova partenza per il prossimo primo agosto. Il secondo slittamento nel giro di un mese per un servizio che, per quanto detto nella riunione pubblica di presentazione del 25 aprile, sarebbe dovuto partire il primo giugno, data in seguito modificata al primo luglio e ora rivista all’inizio d’agosto. Alla base dei rimandi ci sarebbero questioni tecniche-organizzative della società che si è aggiudicata l’appalto. Il territorio vasto e alcune particolari esigenze avrebbero richiesto un approfondimento da parte dell’ingegnere che sta curando il progetto del porta a porta.
Sulla questione ha sollevato un interrogazione il consigliere Sara Petrucci chiedendo a Colantonio di voler chiarire la natura dei ritardi. Motivi che l’assessore ha sostanzialmente attribuito a una stima di tempi di preparazione troppo ottimistica. Nel frattempo è stata anche chiarita la creazione dell’isola ecologica nei pressi dell’ex mattatoio comunale e il timore (sollevato dal consigliere Nardone) che si potesse andare a creare una mini discarica a cielo aperto nelle vicinanze della stazione diurna dei Vigili del Fuoco. L’isola ecologica ospiterà rifiuti non deperibili e quindi tutto ciò che non subisce fasi di decomposizione che emana cattivi odori. Si raccoglieranno rifiuti speciali quali farmaci scaduti, batterie e rifiuti non smaltibili attraverso le altre tipologie raccolte direttamente nelle abitazioni. Il sindaco Simonelli ha inoltre informato che l’isola ecologica svolge una funzione propedeutica per il porta a porta e che la stessa sarà aperta in determinati giorni e orari con la presenza di apposito personale. La stessa, inoltre, funzionerà anche in quei casi in cui gli utenti abbiano necessità di smaltire, fuori dal calendario dei ritiri, una determinata tipologia di rifiuto. Intanto scade oggi il termine per presentare istanza per avere lo sconto del 15% sulla tariffa e provvedere a smaltire in proprio la frazione umida.
Da domani, sarà comunque possibile aderire, ma lo sgravio sarà effettivo solo dal ruolo dell’anno 2011.

44
Da: ; ---- Autore: