Riserva, ricorso respinto – Giorgio Bortone resta commissario in attesa della nomina del nuovo esecutivo

ARCE – Nuovo capitolo per la Riserva naturale delle Antiche città di Fregellae e del lago di san Giovanni Incarico: il Tar respinge il ricorso presentato da Antonio Fraioli e alcuni membri del vecchio Cda sul decreto di commissariamento emanato dalla Provincia di Frosinone.
Il tribunale amministrativo, sezione staccata di Latina, si è pronunciato con l’ordinanza 377 del 16 novembre scorso, respingendo l’istanza di tutela cautelare avanzata dall’ex presidente della Riserva, Antonio Fraioli insieme a Franco Ciolfi, Mario Riccardo Villani e Ferdinando Zompanti contro la nomina del Commissario straordinario disposta dalla Provincia di Frosinone, Giorgio Bortone, dunque, resterà commissario in attesa della nuova nomina di presidente e Cda dell’ente consortile. Immediato il commento di Fraioli: «Prendo atto che nessun danno e pericolo possa essere ravvisabile in prossimità della scadenza del mandato e, pertanto, serenamente attendo le decisioni nel merito. Era anche giusto porre fine all’instabilità che si era venuta a creare con scellerati provvedimenti di Iannarilli e la sua Giunta. Saranno i Giudici a decidere circa valutazioni che ognuno ha espresso anche in sede di giudizio con determinate “memorie”. Auguro al Presidente e al Consiglio di Amministrazione che sarà eletto, sempre se i sindaci e i loro badanti tra un banchetto e l’altro troveranno l’accordo, buon  lavoro nell’interesse della Riserva Naturale. Approfitto per ringraziare indistintamente tutti i collaboratori della Regione Lazio che mi hanno supportato e sopportato in questi quattro anni».

65
Da: ; ---- Autore: