‘Rivoluzione per Colfelice’ presenta un programma elettorale innovativo – A spiegarlo il candidato Valentino Quattrociocchi


COLFELICE – «Anni e anni di sprechi, di conti che non tornano, di promesse mai mantenute hanno bisogno di un cambiamento radicale, questo cambiamento può portarlo la nostra lista: Rivoluzione per Colfelice con Antonio Lancia candidato a sindaco. Il nostro programma è molto chiaro e rivoluzionario» ha annunciato Valentino Quattrociocchi «Adottare una moneta complementare all’euro, da usare all’interno del paese, che avrà il doppio del valore dell’euro, e, soprattutto sarà una moneta priva di debito pubblico imposto dalle banche che apparterrà al popolo, come dovrebbe essere per diritto costituzionale, e che porterà la crescita di un economia locale. Inoltre daremo trasparenza ai conti della Saf, visto che non si sa, attualmente, cosa ci faccia il comune con i soldi che prende grazie alla discarica, mentre dovrebbe essere un diritto del cittadino sapere come vengono usati i soldi dall’amministrazione comunale. Proprio in riferimento alla discarica, vogliamo istituire anche una Commissione per l’ambiente che faccia controlli periodici all’aria, per vedere se sia salutare o meno, data la presenza appunto della discarica. Inoltre vogliamo istituire una cooperativa per il decoro del paese, che si occupi di lavori di manutenzione di varie zone, che sono letteralmente abbandonate nel degrado, in questo modo, si crea anche lavoro per coloro che si occuperanno di queste mansioni. Basti pensare alla fontana di Villafelice, costata 26 mila euro, presa dai fondi regionali, con le pendenze fatte malissimo, tanto che se piove si creano le pozzanghere, davvero un modo intelligente per la vecchia amministrazione di usare fondi regionali. Concludiamo dicendo che vogliamo anche l’accorpamento dell’asilo di Villafelice a Colfelice, dato che l’asilo ospita solo 10 bambini, un vero spreco per una struttura simile. Si può vedere il nostro stile rivoluzionario in questi punti, dato che gli esponenti di questa lista hanno sempre fatto comunicati e solleciti per il comune di Colfelice e le sue problematiche e non affrontano i problemi solo in tempo di elezioni. E crediamo che oggi più che mai, in una società in cui il crollo dei valori, del benessere della persona, della dignità umana è all’ordine del giorno, il nostro stile è l’unico giusto da adottare, visto che vuole interrompere il circolo vizioso dell’ipocrisia e della corruzione del politico, di qualunque ordinamento sia».

 

26
Da: ; ---- Autore: