Rubinetti a secco, con il caldo torna anche la penuria d’acqua – Rubinetti a secco, ricomincia la penuria idrica…

ARCE – Rubinetti a secco, ricomincia la penuria idrica. Cittadini nuovamente sul piede di guerra ad Arce contro l’Acea Ato 5.
In località Fontanelle l’acqua non arriverebbe regolarmente da più di una settimana. Il caldo di questi giorni, poi, sta mettendo in ginocchio diverse famiglie che non sanno come lavarsi e utilizzare i servizi igienici.
«Abbiamo chiamato ripetutamente il numero verde dell’Acea – ha detto un residente della zona rimasta sen’acqua – ricevendo ogni volta rassicurazioni che il disservizio sarebbe stato segnalato e presto risolto. Ad oggi però non c’è stato alcun miglioramento. Nella tarda mattinata di oggi, (ieri ndr.) è arrivato un filo d’acqua per circa un quarto d’ora, che non ci ha permesso nemmeno di riempire qualche contenitore di emergenza. Nella mia abitazione – spiega ancora l’uomo – ho fatto installare una cisterna di ben duemila litri, ma anche questi non bastano più. E’ sconcertante che in un periodo cosi caldo non si provveda a ripristinare il flusso almeno per alcune ore del giorno o a creare un servizio sostitutivo». E, intanto, l’episodio è stato segnalato anche al comando di Polizia locale di Arce e sarebbe arrivato sul tavolo del primo cittadino. Nelle scorse settimane, infatti, ci sarebbero stati degli incontri con i vertici dell’Acea per fare un punto della situazione per tutto ciò che concerne lo stato delle condotte idriche, la regolarità dell’approvvigionamento alle abitazioni e, non ultimo, il problema della gestione delle fognature. L’amministrazione comunale, da quanto si è appreso, è intenzionata a monitorare attentamente il servizio idrico e avrebbe comunque ottenuto rassicurazioni dal gestore che a sua volta si è impegnato ad interventi fattivi.

100
Da: ; ---- Autore: