San Giovanni Incarico, l’Assessorato allo sport punta sulle energie alternative – Servizi più efficienti. Il campo sportivo ‘Tommaso Di Santo’ è tornato al suo antico splendore

SAN GIOVANNI INCARICO – Attività sportiva a pieno ritmo al campo sportivo Tommaso Di Santo di San Giovanni Incarico. Dopo che sono stati rinnovati gli impianti elettrici ed idraulici, finalmente i giovani possono usufruire di servizi igienici efficienti. L’operato dell’Amministrazione comunale in tal senso continua a dare dei frutti. L’impianto, come si può ricordare, è stato inaugurato lo scorso mese di novembre e in questi mesi ha preso il via una buona stagione sportiva, si sta infatti disputando il campionato di calcio al quale partecipano gli juniores di Roccasecca e tante altre realtà sportive locali. “Un finanziamento concesso dall’Unione di Comuni Antica Terra di lavoro adesso – ha annunciato l’assessore allo sport Antonio Carnevale – permetterà anche di rendere l’impianto sportivo ecosostenibile ma non solo, gli spazi limitrofi ad esso saranno, invece, adibiti a strutture polivalenti per tennis, pallavolo, basket, beach-volley, calcio a 5, tutte attività che di certo renderanno il centro sportivo più attrattivo. Si sta, inoltre, valutando la possibilità di coprire le tribune adiacenti al campo tramite pannelli fotovoltaici che svilupperanno energia elettrica utile per i servizi dell’impianto e di altre strutture pubbliche”. “Era da tempo che il campo sportivo di San Giovanni Incarico era abbandonato a se stesso, quasi una discarica a cielo aperto, adesso è tornato al suo antico splendore”, con queste parole arrivano gli elogi all’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonio Salvati, dal presidente responsabile dell’impianto sportivo, Antonio De Angelis: “Grazie a questi importanti interventi – ha detto – la struttura è tornata ad essere funzionale, ringrazio l’assessore Carnevale e gli operai comunali che hanno provveduto alla messa in sicurezza del campo, sistemando il parcheggio, potenziando l’illuminazione e la video sorveglianza. Ringrazio il consigliere regionale Franco Fiorito e l’Amministrazione provinciale per il sostegno dato fino adesso”.
104
Da: ; ---- Autore: