Sant’Agostino – Il programma dei festeggiamenti in onore del Santo, cooprotettore di Arce e Rocca d’Arce

ARCE – «Diventa ciò che sei!
Una frase che certamente i nostri occhi hanno incontrato qualche volta nella pubblicità che invade i mezzi di comunicazione. Qualche pensatore l’aveva detta sostenendo con forza l’idea e l’immagine del superuomo. Molto tempo prima però, c’è stato Sant’Agostino ad affermare “Diventa ciò che sei!”. Con una prospettiva molto diversa Sant’Agostino inserisce quest’idea all’interno del progetto di Dio per l’uomo nella realizzazione della propria vocazione. Chi siamo? Nella Bibbia troviamo pagine stupende che ci parlano dell’uomo creato ad immagine di Dio e scelto da sempre per una pienezza di vita, di amore e di gioia. A questa pienezza dobbiamo guardare. Solo conoscendo la meta scegliamo i cammini appropriati, diversi per ciascuno di noi. Diventa ciò che sei! E’ l’invito quindi a ripensare ad alcuni aspetti della propria vita, a rivedere l’insieme delle cose e ripartire con rinnovata voglia di cambiare per compiere il disegno di Dio. Buona Festa».

Questo è il messaggio del parroco, don Ruggero Martini, che insieme al comitato, introduce il programma dei festeggiamenti di Sant’Agostino.
Infatti, da oggi sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 agosto, iniziano le celebrazione del solenne Triduo in preparazione alla festa. Alle 18 recita del Rosario e a seguire la celebrazione eucaristica con l’omelia sulla vita del Santo.
Lunedì 27, la tradizionale “fierozza”, con il tipico mercato delle cipolle novelle; alle 21.30 lo spettacolo musicale di “liscio” con i “Turbo Dance Show”.
Martedì 28, festa di Sant’Agostino: le celebrazioni eucaristiche alle ore 8, 9 e 10.30. Nella mattinata, tradizionale Fiera di Merci e bestiame. Nel pomeriggio, alle 18 la Santa Messa animata dalla corale e a seguire la solenne processione con la statua del Santo lungo la via Casilina. Al rientro il Panegirico e la Benedizione.
Alle 21.30 lo spettacolo musicale con “Masters Live Tour” concluderà i festeggiamenti.
Le luminarie saranno curate dalla ditta “Della Posta Lucio e Fratelli” di Pontecorvo.

84
Da: ; ---- Autore: