Scialbo pareggio nel recupero del Frosinone al Matusa finisce 1 a 1 – Continuando nella serie negativa il Frosinone non riesce a battere il Pescara nel recupero settimanale che dura solo 45’ visto che la gara era stata interrotta alla fine del primo tempo

Le due formazioni si ritrovano dopo 10 giorni per terminare la gara precedentemente sospesa per impraticabilità del campo, Carboni si affida a Scarlato, chi si rivede, che con Terranova, Catacchini e Bocchetti proteggono tra i pali Sicignano, a centrocampo Grippo insieme a Bottone e sulle ali operano Lodi e Basso, avanti Santoruvo e Sansone.

Per il Pescara la scelta cade su Mengoni e Alcibiade a centro l’ex di turno Del Prete sulla fascia e l’unico punto di riferimento in avanti che è Sansovini.

Si gioca sul terreno reso viscido dalle abbondanti piogge e davanti a pochi spettatori arbitra il signor Ruini.

Al via le cose sembrano sorridere ai canarini che dopo due soli minuti passano grazie ad una giocata di classe di Sansone che si beve prima Alcibiade e poi Del Prete prima di insaccare di sinistro, 1 a 0.

Gara fortemente condizionata dal maltempo ma Frosinone che sembra padrone del campo fino a 18 minuti dalla fine quando Maniero raccoglie un cross di Sansovini e di piatto batte Sicignano siglando il goal del pareggio e fissando il risultato che rimarrà anche al triplice fischio finale.

Altra occasione persa dai canarini che dimostrano una palese difficoltà a trovare punti in casa ma anche in trasferta, bisogna invertire al rotta prima che sia troppo tardi, meditate gente meditate.

 

Max Marzilli

33
Da: ; ---- Autore: