Scoperto dai cani antidroga – Trentunenne finisce in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Ad entrare in azione i militari della stazione insieme al Norm di Pontecorvo e al Nucleo Cinofili di Pontegaleria

 

ARCE – Cocaina ed eroina già pronta per lo spaccio, insieme a un bilancino di precisione: è quanto trovato in casa di un 31enne dai carabinieri, che lo hanno arrestato. Questa mattina, assistito di fiducia dall’avvocato Giampiero Vellucci del foro di Frosinone, l’uomo verrà sottoposto a interrogatorio di garanzia.
I controlli sono scattati nella mattinata di ieri. Ad entrare in azione, durante un’attività info-investigativa finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, sono stati i militari del Nucleo operativo della Compagnia di Pontecorvo (agli ordini del capitano Fabio Imbratta) coadiuvati dai colleghi della locale stazione e da quelli del Nucleo Carabinieri Cinofili di Roma – Pontegaleria. Gli uomini dell’Arma hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 31enne domiciliato ad Arce: dovrà rispondere del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Il giovane, al termine di un’accurata perquisizione effettuata nel suo domicilio, è stato trovato in possesso di cocaina per 2,7 grammi, suddivisa in 10 involucri in cellophane; ed eroina per circa 1,1 grammi, questa volta suddivisa in 5 involucri in cellophane. Trovato anche un bilancino di precisione elettronico. Dopo le formalità di rito il 31enne arrestato è stato condotto presso la Casa circondariale di Cassino, dove stamattina verrà sottoposto a interrogatorio di garanzia, assistito di fiducia dall’avvocato Giampiero Vellucci. La droga, invece, è stata posta sotto sequestro insieme al bilancino elettronico.

 

231
Da: ; ---- Autore: