Scuole chiuse e via ai controlli. Installato un sismografo a Pescosolido – Attivate anche le aree di crisi. Scuole chiuse fino a lunedì compreso per ordinanza dei sindaci in molti comuni della Valcomino e del Sorano

ARCE – la situazione generale dei centri interessati.
Scuole chiuse per ordinanza dei sindaci in moti comuni della Valcomino e del Sorano. La protezione civile attiva le procedure di crisi. Ieri, al termine di una riunione con la Protezione civile, il sindaco di Sora, Cesidio Casinelli, ha emanato l’ordinanza di chiusura per tutte le scuole fino alla giornata di lunedì, chiusa anche la sede universitaria.
Dello stesso avviso anche i colleghi di Isola Liri, Castelliri, Arpino, Arce, Campoli, Pescosolido, Atina, Alvito, Casalvieri e altri centri valligiani. Misure di sicurezza più contenute per quanto riguarda San Donato, dove il sindaco ha proposto lo spostamento delle classi situate al secondo piano, al piano terra. Ieri pomeriggio, il sindaco di Sora ha nuovamente incontrato la protezione civile per mettere a punto alcuni dettagli del piano di emergenza. In caso di crisi le aree preposte saranno quelle dei campi sportivi e della ex Parravano. Stessa cosa ha fatto Fabio Forte, il primo cittadino di Arpino. In particolare, gli arpinati potranno sistemarsi presso l’area A, in località Civitavecchia, l’area B, in località Vigne dove sono gli impianti sportivi, l’area C, accanto al ristorante Splendor. L’ordinanza prevede l’apertura della aree 24 ore su 24 per consentire la sosta degli automezzi e, nel caso, per permettere l’installazione di strutture tensostatiche che ospitano anziani e disabili.
Intanto ieri, a Pescosolido sono stati installati dei sismografi per la rilevazione delle scosse telluriche.
Ad Arce, con ordinanza sindacale n.40/09, si ordina "la chiusura degli edifici scolastici nel territorio del Comune di Arce dal giorno 9 ottobre fino al 12 ottobre compreso"

101
Da: ; ---- Autore: