Scuole, è ancora clima rovente: ieri i genitori assenti alle elezioni – Non votano per protesta

ARCE – Non votano per protesta.
I genitori dei bambini della scuola dell’infanzia non hanno partecipato alle elezioni dei rappresentanti di classe, indette dal dirigente scolastico per ieri pomeriggio. Il problema della sicurezza degli edifici scolastici torna a far discutere. Le famiglie degli alunni della scuola dell’infanzia manifestano il loro malcontento per il mancato inizio dell’anno scolastico. In un primo momento, dopo l’inagibilità della struttura di via Magni, si era detto che la scuola per i più piccoli sarebbe partita a ottobre nelle aule della media, che in precedenza ospitavano il refettorio. Il precipitare degli eventi anche alla struttura della primaria ha rimesso però tutto in discussione. Quelle aule, ora, sono state destinate ai ragazzi della scuola dell’obbligo e l’inizio della materna ha subito ancora uno slittamento in attesa di un’altra soluzione. Si era parlato del posizionamento di alcune aule prefabbricate nel parcheggio delle medie, ma sembra che anche questa ipotesi abbia incontrato delle serie difficoltà. Intanto, ieri, in un clima abbastanza esagitato, si è svolto nell’aula consiliare un incontro con l’assessore alla Pubblica Istruzione Lucio Simonelli, che ha informato i genitori sulla valutazione, da parte del Comune, di affittare un locale idoneo ad ospitare i bambini dell’infanzia. La struttura sarebbe già stata individuata. Anche qui però saranno necessari dei lavori di adeguamento, comunque realizzabili nel giro di una o due settimane.

161
Da: ; ---- Autore: