Scuole inagibili: ancora un intervento dell’opposizione – Il testo integrale della nota

 Con un comunicato stampa inviato a tutti gli organi d’informazione territoriali, il consigliere d’opposizione Giovanni Nardone risponde all’assessore Colantonio e nello stesso tempo invia una interrogazione a risposta scritta all’assessore all’Ambiente. Ecco il testo integrale del comunicato:

«Apprendo dalla lettura dei quotidiani locali dell’ennesima un’esternazione dell ’assessore all’ambiente,  Sig. Vincenzo COLANTONIO che con alcune dichiarazioni assurde ha dichiarato che il finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio per la messa a norma dei plessi scolastici non servirebbero a nulla, poiché gli stessi edifici non sono rispondenti alle norme antisismiche. Ho accennato ad assurde dichiarazioni da parte dell’assessore COLANTONIO, poiché lo stesso nella sua lunga dichiarazione sembra un consigliere di minoranza e non un esponente con incarico assessorile della maggioranza consiliare di Arce. Allo stesso al quale ad ogni buon fine ho presentato immediatamente un’interrogazione urgente ai sensi dell’ ART.43 comma 3° del Testo Unico degli enti locali di cui al dlgs 267/2000 e dell’ ART.18 comma 6° dello Statuto del comune di Arce, per conoscere le reali condizioni di sicurezza dei plessi scolastici, intendo comunque chiedere a mezzo stampa di fare chiarezza pubblica sui sottoelencati punti:

1)  Visto che è stato fatto un preventivo di 15.000 per l’effettuazione di alcune prove di carico sui solai delle scuole, chiedo all’egregio assessore COLANTONIO se non è piu’ opportuno realizzare le verifiche statiche agli edifici di cui parla con le tante professionalità tecniche dei dipendenti interni del comune o avvalendosi dei tanti professionisti abilitati che rivestono la carica di consigliere comunale o sono stati supporter della lista “Liberamente per Arce”. In tale maniera probabilmente i cittadini arcesi risparmierebbero sicuramente i fondi che dovrebbero servire per affidare ad una ditta specializzata il delicato compito di certificare la sicurezza degli edifici scolastici.
2)  Tenuto conto che l’egregio assessore COLANTONIO, ha stigmatizzato il comportamento a suo dire negativo della precedente amministrazione comunale, in merito alla sicurezza delle scuole, se rammenta chi fosse l’assessore alla pubblica istruzione che avrebbe gestito la fase di mancato controllo statico delle scuole arcesi, se la memoria non m’inganna credo che l’allora assessore siede attualmente al suo fianco con il ruolo di sindaco. Certo di una risposta pubblica esaustiva mi auspico che qualche professionista arcese vicino ai programmi dell’attuale maggioranza si metta a disposizione gratuitamente per realizzare una verifica statica ai plessi scolastici di Arce, oppure lancio all’ineffabile assessore “tuttologo” la proposta di costituire una commissione ad hoc tra maggioranza ed opposizione che integrata da tecnici di fiducia provveda in merito» .

Gianni NARDONE
Consigliere di minoranza di Arce.

 

107
Da: ; ---- Autore: