Scuole, primo slittamento – Il servizio sarebbe dovuto partire oggi ma sarà ripreso solo a controlli avvenuti

ARCE – La voglia di sicurezza è contagiosa: anche il nido e la scuola dell’infanzia d’Isoletta saranno sottoposti a prove di carico.
“Il toro va preso per le corna” sembra essere lo slogan dell’amministrazione Simonelli sull’idoneità statica degli edifici scolastici del territorio comunale. Il sindaco e l’assessore alla Pubblica istruzione si buttano avanti e vogliono mettere un punto fermo sulla questione sicurezza. Così nei prossimi giorni saranno eseguite verifiche statiche anche per gli edifici che finora erano rimasti fuori dal “ciclone”: asilo nido e scuole della frazione d’Isoletta.
«Vogliamo sgombrare ogni dubbio – ha detto l’assessore Simonelli – sull’effettiva condizione degli edifici che ospitano i nostri bambini. Per questo abbiamo deciso di eseguire gli stessi rilievi tecnici anche su questi plessi, sperando di mettere fine, una volta per tutte, alle preoccupazioni dei genitori e alle nostre di amministratori».
Proprio ieri pomeriggio si è tenuto nell’aula consiliare un incontro informale sull’asilo nido. Il servizio, che sarebbe dovuto ripartire in data odierna, verrà ripreso nelle prossime settimane, appena i controlli saranno ultimati.
«Non possiamo sbilanciarci – ha detto ancora Lucio Simonelli – su quanto sarà possibile riattivare il servizio, anche perché abbiamo chiesto alcuni interventi al Genio Civile, i quali, se dovessero essere accordati, richiederebbero almeno un mese di lavoro».
«Il mese di agosto – ha detto invece il Sindaco – e con esso il periodo di ferie, non ci ha permesso di avviare questi controlli prima di oggi. Quello che però in questo momento ci interessa, anche a costo di qualche piccolo sacrificio, è definire lo stato delle nostre strutture con rilevazioni e prove di carico eseguite da una ditta specializzata». Intanto questo pomeriggio, alle ore 17.30 è stato convocato anche il consiglio d’istituto. Il dirigente scolastico dovrebbe relazionare sulla situazione in atto e adottare gli opportuni indirizzi organizzativi. E’ bene ricordare che lo stesso consiglio d’istituto ha deliberato lo scorso giugno, nell’ambito della propria autonomia, la riapertura delle scuole dell’istituto il giorno 10 settembre, anziché il 14 come previsto dal calendario regionale. I quattro giorni d’anticipo saranno ridistribuiti nel calendario scolastico in prossimità di ponti o festività locali.

86
Da: ; ---- Autore: