Se n’è andata in silenzio la signorina dei 100 anni – Il 30 luglio scorso aveva spento le cento candeline

ARCE – Si è spenta la “signorina” centenaria, ma i dati dell’Istat confermano un paese sempre più vecchio.
Il 30 luglio scorso le aveva spente tutte in un fiato quelle cento candeline sulla sua torta, alla presenza delle autorità del paese e dei tanti parenti e amici intervenuti alla sua festa. Mercoledì, in una delle giornate più gelide di questo inverno, se n’è andata con la discrezione che l’ha sempre contraddistinta. Concetta Marzilli. La “signorina dei cento anni”, così era stata affettuosamente soprannominata dai suoi cari, perché nella sua vita aveva scelto di rimanere single. In molti che la conoscevano, infatti, pensavano che proprio quella scelta gli avesse consentito di arrivare alla veneranda età.
Ma il quadro che emerge dall’ultima ricerca pubblicata a gennaio dall’Istituto Nazionale di Statistica emerge un bilancio demografico sempre più vecchio. Il trend, da diversi anni a questa parte, conferma una popolazione residente sempre più anziana, mentre i giovani si dirigono altrove. Tra le principali cause di questa “emigrazione giovanile” c’è senz’altro il lavoro. Trovare occupazione è sempre un impresa ardua, la disponibilità a lasciare la propria terra natia è tra i primi fattori da mettere in conto per chi vuole, autonomamente, mettere su famiglia. Il saldo naturale tra i nati e morti è contrassegnato da un segno negativo: meno 36. 78 i decessi e solo 42 i nuovi arrivati (22 maschietti e 20 femminucce). Il saldo della popolazione residente è invece ancora una volta positivo (+32, per un totale di 5957 abitanti) grazie alle iscrizioni dei cittadini provenienti da stati esteri. Il numero totale delle famiglie è di 2512, mentre le convivenze sono 3 e il numero medio di componenti per famiglia e di 2,4. Curiosi anche i dati divisi per età. La palma d’oro va ai quarantanovenni (111) che sono i cittadini più numerosi, seguiti subito dopo dai cinquantasettenni (98). Gli ultra sessantenni sono 1764, mentre gli under 30 sono 1769, la popolazione tra i 30 e i 60 anni e di 2424. I divorziati residenti sono in tutto 75, 30 uomini e un terzo in più sono le donne a quota 45. Infine, il dato dei maggiorenni non coniugati: gli scapoli sono 772, mentre le “donzelle” libere sono appena 598. Se è vero che per ogni uomo ci sono 7 donne, Arce non sembra essere il paese adatto per confermare la teoria…
 

68
Da: ; ---- Autore: