Siepi ‘invadenti’ – La Polizia locale è pronta a multare

ARCE – Giro di vite sulle siepi che invadono le strade.
La Polizia locale pronta ad elevare sanzioni ai proprietari dei terreni che non fossero in regola con il taglio dei rami e delle fronde che insistono sulle vie del territorio comunale.
L’amministrazione ha chiesto il pieno rispetto dell’ordinanza sindacale emessa lo scorso 30 giugno, a costo di elevare pesanti sanzioni ai trasgressori.
Da quanto si è appreso, scaduto il termine ultimo per essere in regola (fissato per il prossimo 31 ottobre) scatteranno i controlli e le possibili sanzioni amministrative (che partono da 155 euro a 624 euro, con il possibile aggravio delle spese conseguenti l’esecuzione d’ufficio dei lavori). Alla base del giro di vite ci sarebbe il riscontro da parte dell’amministrazione comunale, nonostante i ripetuti appelli, di un incremento del fenomeno delle aree caratterizzate dalla presenza di sterpaglie, rami e rovi che protendono verso le vie ad uso pubblico e i marciapiedi.
«L’omessa manutenzione ordinaria – si legge nell’ordinanza – rappresenta, oltre che un problema di carattere igienicosanitario, in quanto costituisce l’habitat naturale per il proliferare di insetti e topi, anche un ostacolo per il transito veicolare, ciclabile e pedonale, contribuendo ad aumentare il pericolo di sinistri, per effetto del restringimento della carreggiata e della limitazione della visibilità. A tale scopo, viene fatto obbligo a tutti i proprietari o detentori, a qualsiasi titolo, delle aree interessate di regolare le siepi e le piante, mediante la potatura dei rami e delle fronde che si protendono oltre il confine stradale».
Come dire, cittadino avvisato…

74
Da: ; ---- Autore: