Sito, la reazione dell’ente – Gli amministratori: ‘Non siamo la maglia nera per la trasparenza’. Negativo invece il giudizio della opposizione all’attacco Marcello Marzilli che non risparmia accuse e critiche ai governanti

ARCE – «Non siamo la maglia nera per la trasparenza». Levata di scudi degli amministratori comunali sui risultati che arrivano dallo strumento operativo messo a punto dal Dipartimento della Funzione pubblica, finalizzato a monitorare la qualità delle informazioni e dei servizi digitali in attuazione delle linee guida dei portali delle Pubbliche Amministrazioni.
L’assessore all’Innovazione Tecnologica, parla di un bug informatico che non consente la corretta valutazione del portale del municipio arcese.
«Il sito web del comune – ci ha detto Dario Di Palma – è diviso in due sezioni. La prima consente di accedere alle informazioni del vecchio sito, mentre l’altra reindirizza il visitatore al nuovo portale gestito da un servizio appositamente strutturato e pensato per le pubbliche amministrazioni. Certo – ammette ancora l’assessore – c’è tanto da fare, ma sicuramente non meritiamo tutte le quarantadue faccine rosse dei parametri monitorati dalla Funzione Pubblica. Probabilmente – ha spiegato ancora – abbiamo sbagliato a tenere in piedi il vecchio portale che potrebbe aver tratto in inganno il sistema di valutazione del Governo. Nei prossimi giorni comunque – ha concluso Di Palma – ci metteremo a lavoro per evitare questo problema ed implementare ulteriormente il sito alle linee guida generali».
Ma dall’opposizione il giudizio sulla trasparenza dell’Amministrazione comunale rimane molto negativo.
«E’ del tutto evidente – ha detto Marcello Marzilli – che non è trasparente chi ha qualcosa da nascondere. Non si provino a dire fesserie perché ognuno può verificare di persona quali contenuti dovrebbe offrire il portale del comune. Bisogna soltanto prendere atto che finisce così ingloriosamente, sotto questi dati così eloquenti, anche l’ultimo mito della ‘rivoluzionaria’ Amministrazione Simonelli: quella della tanto promessa “casa di vetro” che in tutti questi anni non si è mai vista. Leggere i dati del servizio della Funzione Pubblica – ha aggiunto il consigliere di minoranza – è stata per me una conferma a quello che vado predicando da quattro anni. Questa Amministrazione in tema di trasparenza e accesso agli atti, per non parlare della correttezza delle procedure, merita uno zero spaccato. E quando se ne saranno andati – ha concluso Marzilli – bisognerà fare una grande operazione verità per fare chiarezza su tutte le vicende e le procedure di cui si è resa protagonista quella che è senza dubbio la peggiore amministrazione della storia di Arce».
 

264
Da: ; ---- Autore: