Smaltimento rifiuti – Numeri che fanno la differenz..iata

ARCE – Porta a porta, prosegue il trend positivo mentre cala vertiginosamente il conferimento dei rifiuti indifferenziati.
L’assessore Vincenzo Colantonio ha reso noto, nei giorni scorsi, i dati ufficiali relativi al mese di ottobre.
La tabelle pubblicate evidenziano il costante incremento di rifiuti differenziati. La percentuale media ottenuta in questi ultimi trenta giorni si aggira sul 35%. Da un’analisi più approfondita dei dati, si evince come i frutti della differenziata, oltre a quelli ecologici, derivino da un risparmio economico che l’ente comunale sta iniziando ad ottenere. Proprio il consolidarsi di queste cifre, alla fine, consentirà degli sblocchi ai sacrifici che stanno facendo i cittadini arcesi.
La raccolta della carta nel mese di ottobre è stata di 11580 kg, quella del vetro di 11760 kg, quella della plastica 8640 kg, quella degli ingombranti di 5880 kg e quella dell’umido 12400 kg. L’indifferenziato 95360 kg contro i 211240 kg del mese di ottobre 2009. Il primo importante risparmio deriva proprio da questa differenza che si traduce in meno rifiuti conferiti all’impianto di Colfelice, dove i costi di smaltimento si aggirano tra i 115/120 euro per ogni 1000 kg d’immondizia. Altri ricavi arrivano dalla carta e dalla plastica (solo per il mese di ottobre circa 850 euro) mentre si ha un costo minore di smaltimento per vetro, ingombranti e umido (si spendono circa 1850 euro anziché i quasi 3500 che si sarebbero spesi in discarica).
Notizie positive arrivano anche dalla Polizia locale e dal controllo dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti.
«Proseguiamo – ha detto il comandante, Giampiero Marzilli – la nostra azione di prevenzione verso la cittadinanza. Dobbiamo dire che si è instaurata una proficua collaborazione con la cittadinanza. Molte persone, infatti, fanno riferimento al nostro comando per segnalare l’abbandono dei rifiuti. E’ importante che si continui ad avvisare immediatamente fenomeni del genere in modo da poter risalire ai responsabili. Il numero di telefono a cui ci si può rivolgere è lo 0776/523487».

51
Da: ; ---- Autore: