Sosta ‘eterna’ al cimitero – ‘Nel parcheggio già dalle sette di mattina non si trovano posti liberi. Chiede al Comune di intervenire: sono in tanti a lasciare le auto per poi prendere il pullman

ARCE – Aree di sosta sovraccariche, “Arce Attiva” chiede l’intervento dell’amministrazione comunale.
Secondo il responsabile del movimento cittadino, i parcheggi del cimitero comunale, nei pressi del bivio tra le strade Casilina e Valle del Liri, risultano pieni fin dalle prime ore del mattino.
Un fenomeno che non consentirebbe ai visitatori del cimitero di trovare posti liberi durante la giornata.
«Le aree di sosta – ha detto Gino Gabriele – andrebbero regolamentate. Diversi cittadini ci hanno segnalato difficoltà a trovare parcheggio per recarsi a trovare i propri cari defunti. In effetti questa zona è frequentata da molti lavoratori, anche dei paesi limitrofi, che lasciano la propria auto per prendere l’autobus o l’utilizzano come punto di ritrovo e partenza per altre destinazioni. Il risultato è che già alle sette del mattino non si trovano quasi più i posti auto e tale situazione perdura quasi tutto il giorno. Noi chiediamo all’amministrazione comunale di valutare alcuni interventi per porre rimedio a questo disagio. Anzitutto si potrebbe disciplinare la sosta con il disco orario nel parcheggio più ampio per non più di due ore consecutive. Si potrebbe aggiungere anche una sbarra per delimitare l’accesso di notte ed affidare l’apertura e la chiusura al custode del camposanto, evitando così anche il continuo circolo di auto e gli schiamazzi in un luogo che meriterebbe silenzio e rispetto. Il lato del parcheggio più piccolo – ha concluso Gabriele – potrebbe essere lasciato a servizio pubblico salvo ordinanze differenti, per periodi vicini alle feste religiose dove l’affluenza dei visitatori è di certo più alta».
In realtà il sindaco Simonelli, pochi mesi dopo l’insediamento, aveva predisposto un’ordinanza per disciplinare il parcheggio nelle aree di sosta a cui fa riferimento “Arce Attiva”.
La sperimentazione, però, probabilmente non convinse gli amministratori che dopo poco la modificarono.

22
Da: ; ---- Autore: