‘Sotterri l’ascia di guerra con la Provincia e risolva il problema’ – Marcello Marzilli: ‘i traguardi si raggiungono con la collaborazione e non con la sterile contrapposizione’

“Il diritto all’integrazione e all’assistenza scolastica per uno scolaro diversamente abile è un diritto fondamentale insopprimibile e non eludibile da parte dell’Ente locale. 
L’integrazione scolastica passa anche attraverso il diritto ad avere all’interno della scuola un comfort  adeguato a garantire  una posizione di lavoro al banco scolastico ergonomicamente corretta.
Se non si è coscienti di questo, allora vuol dire che i Servizi Sociali di Arce sono destinati a tornare all’anno zero”.
Cosi il Consigliere di opposizione Marcello Marzilli è  nuovamente intervenuto sulla vicenda della sediola ortopedica negata al bimbo che frequenta la Scuola dell’Infanzia di Isoletta d’Arce.
“L’obiettivo prioritario è garantire l’effettiva realizzazione della piena integrazione scolastica per gli alunni diversamente abili – ha continuato Marcello Marzilli  – e questo traguardo si  raggiunge attraverso la cooperazione dei vari soggetti istituzionali, nelle rispettive aree di competenza, e non attraverso una sterile contrapposizione capace solo di trasformare una delicata vicenda di “diritti negati” in un campo di battaglia in cui “regolare i conti” di tensioni politiche che non riguardano i servizi alle persone .”
Poi Marcello Marzilli scende nel particolare.
“Il Sindaco di Arce Roberto Simonelli sostiene che il Comune non sia tenuto a fornire l’ausilio richiesto dalla giovane mamma.
Io dico, invece, che il Sindaco si sbaglia e che il Comune è obbligato a fornire l’ausilio ortopedico per la postura del bambino diversamente abile che frequenta la Scuola dell’Infanzia di Isoletta.  Evidentemente, qualche suo illuminato collaboratore, deve averlo portato fuori strada, così come male lo ha consigliato ad avviare una polemica con la Provincia che voleva aiutare il Comune a risolvere il problema”.
Poi Marzilli Marcello , incalza.
“Dica il Sindaco ai suoi collaboratori di  documentarsi e di dare uno sguardo al DPR n° 616/77; alla Legge 104/92; al D.Lgs 112/96; al DPCM numero 185/2006 e  anche al programma elettorale della sua Lista. Poi, magari, li inviti anche a non disseminare il già accidentato cammino della sua Amministrazione, con altre “bucce di banana”.  

 

 

103
Da: ; ---- Autore: