Successo per la prima edizione del Festival Polselli e Premio Internazionale della Pizza tra Musica ed Arte – Un gran numero di visitatori e degustatori hanno partecipato all’evento. Visto il grande successo, è stata programmata la seconda edizione per il 2016

FROSINONE – Si è conclusa con successo lunedì 15 giugno 2015 la prima edizione del Festival Polselli – Premio Internazionale della Pizza tra Musica ed Arte che si è svolta nell’elegante Villa Comunale di Frosinone. Una tre giorni bellissima ricca di appuntamenti che ha celebrato la pizza, valorizzato la figura del pizzaiolo e messo a confronto tradizione e nuove tendenze alimentari fatta di entusiasmo, passione, formazione, dimostrazioni e scambi professionali organizzata e promossa dalla Polselli Spa, azienda protagonista nel settore molitorio di qualità in Italia e all’estero, nonché leader nella produzione di farine per pane, dolci e pizza. La manifestazione che ha riunito operatori del settore, aziende locali e artisti ha attirato l’attenzione di centinaia di visitatori e amanti della pizza anche da fuori regione e diversi giornalisti che operano nel settore.
Il percorso gastronomico ben ordinato è stato disposto in “Isole della Pizza” dedicate alla pizza napoletana, eccellenze del Sud, ripiena, romana, alla pala, in teglia, fritta e alternativa, dove i pizzaioli dell’Accademia Polselli hanno sfornato ottime e profumate prelibatezze che hanno appagato il palato dei degustatori, numerosi in fila per l’assaggio. Il ricavato dell’intero incasso sarà devoluto alla Caritas Diocesana di Frosinone.
Nel pomeriggio di lunedì, un folto parterre qualificato ha partecipato al convegno “La Pizza, Quale Futuro?” coordinato dal giornalista enogastronomico Alessandro Venturini, che ha presentato l’iniziativa ideata da Emiliano Polselli e stimolato il dibattito fra gli ospiti della giornata, ovvero Massimo Di Porzio dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, Luigi Stamerra dell’Associazione Pizzaioli Professionisti, Ettore Mastelloni del Forum “La Confraternita Della Pizza”, Augusto Cestra Presidente Confartigianato Frosinone, Sarah Ancarola CEO Progetto “Eccellenze Del Sud”, Salvatore Di Matteo Maestro pizzaiolo e friggitore napoletano, Maurizio Capodicasa Maestro pizzaiolo romano.
Nella discussione sono stati affrontati i temi della trasmissione dei saperi, della tradizione, della capacità di innovare senza perdere il gusto per la genuinità e di fare sistema. Il convegno si è concluso con la consegna dell’ambito Premio Polselli conferito a: Francesco Vitiello premio emergente, Gennaro Luciano premio antica tradizione, Giuseppe Marcuccilli premio innovazione, Maurizio Barbato premio Made in Italy all’estero. Un prestigioso riconoscimento per aver saputo coniugare al meglio le tradizioni italiane con le nuove tendenze alimentari.
La degustazione nei tre giorni, 13-15 giugno, è stata accompagnata da diversi concerti, intense e piacevoli esibizioni di effetto: la Street Band FA RE Musica, dell’omonima Accademia di Santa Maria a Vico (Ce), ispirata alle marching bands americane; la Big Band U.S. Naval Force Europe Jazz Ensemble, swing tradizionale degli anni ‘30 e ‘40, suonato dalla banda ufficiale della Marina degli Stati Uniti in Europa; le band emergenti che si sono cimentate in una jam session travolgente.
La pizza, una specialità che sempre di più si sta affermando nel mercato mondiale grazie al lavoro dei nostri maestri pizzaioli, capaci di unire tradizione artigiana, ricerca, creatività e qualità delle materie prime.
La Polselli Spa vi dà appuntamento dall’11 al 13 giugno 2016 per la seconda edizione del Festival.

46
Da: ; ---- Autore: