‘Sul Golden Gala critiche inutili e demagogiche’ – Il Comune censura Calcagni

ARCE – «Il consigliere Calcagni è contro “gli sprechi” che riguardano gli altri».
L’amministrazione comunale del sindaco Roberto Simonelli reagisce alle accuse mosse dall’ex assessore ai Lavori Pubblici sullo stanziamento di fondi per pagare l’autobus per il Golden Gala.
«La partecipazione di cittadini arcesi alla manifestazione tenutasi giovedì scorso presso lo stadio Olimpico – si legge nella nota inviata da via Milite Ignoto – certamente non ha inciso sui ragionamenti e sulle decisioni che hanno portato alla determinazione delle tariffe Imu. E’ sbagliato e assolutamente demagogico – si legge ancora – affermare che il nostro Comune “brucia” soldi pubblici per manifestazioni non importanti ed è errato far passare il concetto che l’amministrazione ha sostenuto il costo dei biglietti che sono offerti gratuitamente ai Comuni. L’aver stanziato 500 euro per il trasporto delle persone a Roma non influisce su nulla e tranne per l’anno scorso, è stato già erogato in passato dall’Ente. Assegnare un contributo per agevolare abitanti del nostro Paese rappresenta, secondo il consigliere, uno spreco e, invece, la richiesta fatta in maggioranza dall’ex assessore Calcagni (che determinò le sue dimissioni dopo il secco no della maggioranza stessa) di avere due dirigenti nell’area tecnica che avrebbe portato un aggravio di decine di migliaia di euro per il nostro bilancio, era regolare e rispettosa delle tasche dei cittadini! E ancora, anche gli incarichi di collaborazione e/o consulenza della Regione Lazio incidono sui costi della pubblica amministrazione e sono a carico dei contribuenti, ma questo non vuol dire che siano degli sprechi. Il consigliere, di minoranza Calcagni – si conclude nel comunicato – guarda la pagliuzza nell’occhio degli altri e ignora la trave che ha nel suo».

65
Da: ; ---- Autore: