«Sulle scuole i nodi e le responsabilità vengono al pettine» – L’intervento di Marcello Marzilli

ARCE – «La disfatta amministrativa sulla realizzazione delle nuove scuole ha responsabilità ben precise».
Non si è fatto attendere l’intervento del consigliere di minoranza Marcello Marzilli sulle dichiarazioni della ditta appaltatrice dei lavori in via Magni.
«Tutti i nodi vengono al pettine». Ha detto l’ex assessore. «La “avveniristica” scuola dell’infanzia con annesso micro nido, annunciata dalla amministrazione Simonelli come “l’ottava meraviglia del mondo” e, soprattutto, come esempio plastico della “grandeur” della giunta della lista “Liberamente per Arce” finisce nelle pastoie di un contenzioso dialettico, burocratico ed interpretativo con la ditta incaricata del “montaggio”. I soldi – spiega Marcello Marzilli – sono finiti, i fondi regionali sono andati in perenzione, i lavori sono fermi e se il comune non trova almeno trecentomila euro il cantiere rimarrà chiuso. Dopo la posa della prima “taccarella”, – prosegue sarcastico Marzilli – avvenuta lo scorso 25 novembre 2011, ora aspettiamo che i “trionfalistici” annunci del sindaco e della sua giunta trovino riscontro nella realtà. Mi ricordo ancora quando in consiglio comunale sull’argomento il primo cittadino disse: “Ci porteremo avanti tutti”. Ora la marcia trionfale arranca e anzi si è interrotta. Non voglio dire, perché io non sparo sulla Croce Rossa, che questo è il prevedibile epilogo di una vicenda nata sulla grande menzogna della “sicurezza scolastica” e gestita in modo dilettantesco dai tecnici e dagli amministratori. Dico però, con estrema chiarezza, – ha concluso il capogruppo di “Arce nel cuore” – che i responsabili amministrativi di questa “disfatta” dovranno assumersi le loro responsabilità politiche innanzi alla gente di Arce».

 

117
Da: ; ---- Autore: