Tasse, rifiuti e piano casa sotto la lente del Consiglio. Si tenterà la mediazione – Temi caldi nella seduta prevista per oggi

ARCE – Amministratori locali tentati dalla… politica!
Si terrà oggi alle 19 la sessione straordinaria del consiglio. Quattro i temi in discussione. Tutti molto importanti, che richiedono un particolare sforzo di mediazione tra diverse esigenze. Al primo punto il consiglio dovrà esprimersi sulla proposta del consigliere di minoranza Gianni Nardone di ridurre la neonata Imu (imposta municipale unica) del 2%, ossia lo sconto massimo attuabile, a livello comunale, secondo le norme disposte dal Governo nazionale. Una riduzione che per i cittadini arcesi potrebbero tradursi, mediamente, in un risparmio considerevole di alcune centinaia di euro a nucleo familiare. Somme che andranno a mancare alla già disastrata situazione economica del comune, che sarebbe costretto a tagliare ulteriormente i servizi. La maggioranza, secondo indiscrezioni, considera la proposta del consigliere d’opposizione strumentale e tendente a mettere in difficoltà l’amministrazione che, probabilmente, proporrà il ritiro del punto.
«Nessun passo indietro sulla mozione – è ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità».
Al secondo punto, invece, tornano in consiglio gli sgravi sugli oneri di costruzione previsti dal Piano Casa della Regione Lazio. Anche in questo caso, la legge riconosce ai singoli municipi la possibilità di accordare delle riduzioni per un massimo del 30%. Nel caso di Arce, la minoranza si era fatta promotrice di un consiglio ad hoc per l’introduzione del piano e l’applicazione massima degli sconti. Proposta recepita per i tre quarti della maggioranza che, però, sugli oneri concessori si era riservata di decidere entro il 31 gennaio. L’amministrazione dopo una serie di mediazioni interne, sarebbe orientata verso una percentuale di compromesso del 20%.
Al terzo punto, l’assise chiede voti al Ministero di Grazia e Giustizia per il mantenimento della sede del Giudice di Pace. All’ultimo punto, si discuterà del Piano di Gestione dei Rifiuti predisposto dalla Regione ed eventuali iniziative da intraprendere.
 

39
Da: ; ---- Autore: