Tentata rapina – D.T. resta in carcere

ARCE – Ha aggredito una ragazza per rubarle l’auto: resta in carcere il 26enne D.T., arrestato nella serata di giovedì scorso dai carabinieri della stazione di Roccasecca, diretti dal maresciallo Donato Bottone e coordinati dal capitano della Compagnia di Pontecorvo, Pierfrancesco Di Carlo.
Il giovane, difeso dall’avvocato Roberto Molle, è ora trattenuto nel carcere di Cassino in attesa dell’udienza che sarà celebrata il prossimo 25 novembre. L’accusa è quella di tentata rapina aggravata ai danni di una ragazza di Arce, che si trovava nella sua auto parcheggiata davanti a uno studio medico del paese.
Il 26enne, con violenza e minacce, ha cercato di impossessarsi dell’auto della donna non riuscendoci. La ragazza, infatti, è riuscita a divincolarsi, a mettere in fuga il giovane e a chiamare i soccorsi. Il 26enne ha cercato di dileguarsi ma invano: i militari della stazione di Roccasecca lo hanno arrestato un’ora dopo e condotto nella casa circondariale di Cassino.
La ragazza, invece, è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del 118 di Ceprano, riportando ferite giudicati guaribili in dieci giorni.

38
Da: ; ---- Autore: