Terremoto nell’associazione ‘Arce futura’ – Colpo di scena ad Arce negli ambienti politici vicino al Pd

ARCE – Terremoto nell’associazione “Arce Futura”, i soci fondatori sciolgono l’organismo creato per sostenere le idee di Matteo Renzi. Colpo di scena ad Arce negli ambienti politici vicini al Partito Democratico. Sette degli otto soci fondatori dell’associazione politica si dimettono per una serie di divergenze sulla linea politica adottata dal presidente Campagiorni. L’articolo di qualche giorno fa è stata probabilmente la goccia che ha fatto traboccare il vaso. «Ben sette degli otto soci fondatori – si legge nel comunicato sottoscritto da Giampiero Marzilli, Grimaldi Giovanni, Iliano Corsetti, Roberto D’Auria, Marcello Marzilli, Massimo Di Folco e Bernardo Colafrancesco – si sono dimessi e così l’associazione “Arce Futura” è da considerarsi definitivamente sciolta. I sette dimissionari – si legge ancora nella nota – continueranno a sostenere Matteo Renzi come hanno fatto alle primarie della sua elezione a segretario ed in occasione delle ultime primarie di domenica con l’appoggio al renziano Melilli, eletto nuovo segretario regionale. A livello amministrativo locale, trattandosi di liste civiche e tenuto conto che, nell’amministrazione in carica, il Pd risulta alleato anche con forze di centrodestra, i sottoscritti in occasione delle prossime elezioni comunali presteranno attenzione ai programmi ed alle proposte che saranno offerte dai candidati alla cittadinanza arcese a prescindere dalla loro appartenenza politica e, nel far ciò, terranno conto anche del bilancio degli ultimi cinque anni dell’attuale amministrazione civica guidata dal Pd. A differenza di quanto riportato nei comunicati stampa di qualche giorno fa – concludono – degli otto soci fondatori di “Arce Futura”, solo l’ex presidente Campagiorni sarà al fianco dell’attuale amministrazione comunale ed a lui facciamo tanti auguri».

244
Da: ; ---- Autore: