Tonfo contro i primi della classe – Segni – Arce 4 a 0

SEGNI – Nulla poteva la cenerentola della classifica contro i primi, la differenza tecnico fisica era incolmabile solo nel vedere girare la palla secondo geometrie precise con frequenti cambi di gioco nelle aree libere del campo e con i classici rientri dalla trequarti Arcese, a liberare i centrali al tiro, da li sono nate quasi tutte le segnature. Da parte Arcese, qualcosa si muove, la palla compie, anche se disordinati, percorsi abbastanza razionali che segnalano che le cose possono cambiare, il costante progresso di Ivano Di Pietra, trascina gli altri ad adeguarsi ad un gioco più redditizio, forse oggi il margine della sconfitta, è stato amplificato dalla grave assenza Ale Simone per infortunio, e da un madornale errore del guardalinee di destra che fa assegnare un inesistente calcio d’angolo dopo ripetuti assalti dei padroni di casa, sul quale i bianco verdi del Segni raddoppiano e dilagano, ma resta il grande divario tecnico con la gran parte delle compagini del nostro girone.

La gara non ha molto da dire, se non la celebrazione della bravura dei primi in classifica, già al 5° il n. 11 Binaco rientra con un cros al centro area dove raccoglie Matozzo che mette in rete con un preciso tiro dalla lunetta che si insacca al sette alto destro di Di Girolamo per l’1 a 0. L’Arce si riorganizza in fretta e tiene testa fino alla fine del tempo, vincendo la sfida solo nel reparto difensivo, si va al riposo solo sotto di un gol.

Il rientro denota subito la voglia dei locali a chiudere l’incontro, per un quarto d’ora, l’Arce tieni ancora, e forse chissà, poteva ancora durare, ma un incombente e poco attento guardalinee, vuole fare il protagonista, su u n precedente calcio d’angolo, il colpo di testa a schiacciare di Egidi finisce al lato non toccato da nessun difensore, viene assegnato un nuovo quanto inspiegabile successivo tiro dalla bandierina, questa volta dalle retrovie, si inserisce Carbonari che raddoppia imparabilmente con infortunio al polso destro di Di Girolamo nel tentativo di salvare. Doppia sfiga, la sostituzione con forse il meno pronto La Valle, rimedia con relativa facilità altre due reti su tiri non proprio irresistibili al 32° e 45° della ripresa, la gara si chiude con pochissime opportunità per l’Arce di arrivare ad un  gol per la bandiera.

I tabellini:

Segni: Gavillucci, Girardi, Barni, Ferramini A., Carbonari, De Porzi, Ferraro, Giacchè, Egidi, Matozzo, Binaco. Adisp.: Cestra, Di Meo, Gagliarducci, Colaiori, Faiola, De Angelis, Ferramini M.. All. sig. Conti

Arce: Di Girolamo, Pagnanelli, Ricci, Grillotti, Spiridigliozzi, Di Pietra, Campolo, Caracci, d’Angelo, Cerullo, Lucchetti. A disp.: La Valle, Casavecchia, Granieri, Arcese F., Bekhsiu, Belli, Compagnone. All. sig. Mollicone.

Mrac.: 5°pt Matozzo, 17°st Carbonari, 32°st Egidi, 45°st Matozzo (Segni)

Sost.: Gaglirducci x Binaco, De Angelis x Giacchè, Faiola x Ferraro (Segni) – Granieri x Lucchetti, Belli x D’Angelo, La Valle x di Girolamo (Arce)

Amm. : Carbonari, De Porzi, Giacchè (Segni) – Ricci, Di Pietra (Arce)

 

34
Da: ; ---- Autore: