Tracollo del Cassino trionfo dell’Isola Liri – Perde in casa il Cassino sconfitto per 1 a 2 dal Vico Equense, vince in trasferta con lo stesso punteggio, l’Isola Liri corsara a Monopoli.

Giornata nerissima per la compagine di mister Pellegrino che davanti ai propri tifosi sprofonda sotto i colpi del Vico Equense che in questo campionato viaggia in fondo alla classifica. Nei due scontri diretti tra andata e ritorno i campani, alla prima stagione tra i professionisti sono stati capaci di prendere 4 punti sui 6 disponibili lasciando un solo punto ai scassinati.
Nella gara della terza giornata di ritorno, da registrare gli esordi dal primo minuto dei nuovi volti del Cassino calcio, Jefferson, autore dell’unica rete azzurra, di Goisis, il migliore in campo e del giovane Suarino.
Pellegrino squalificato unitamente a Martinelli e Mezgour punta sulla linea verde mandando i vari Croce, Frisenda e Giannone in panca e schierando molti atleti in età di lega, purtroppo questa scelta non ha pagato e alla fine un Vico Equense operaio riesce a fare la partita e con un goal per tempo riesce ad espugnare il Salveti mai ermetico in questa travagliata stagione.
Alla fine l’unica nota positiva va registrata con la rete del nuovo acquisto brasiliano Jefferson che di testa ha accorciato le distanze dimostrandosi subito a suo agio negli schemi azzurri.
Domenica ultimo treno utile per restare agganciato alla lotteria dei play-off, la stazione di partenza sarà lo stadio del Noicattaro, cittadina pugliese nelle vicinanze di Bari, ora la formazione pugliese viaggia in fondo alla classifica in una situazione disperata, per il Cassino, una gara che racchiude non solo i tre punti in palio ma anche il morale necessario per poter poi la domenica successiva affrontare con tranquillità il derby casalingo contro l’Isola Liri allenata da un cassinate purosangue come Sandro Grossi e come direbbe qualcuno SCUSATE SE E’ POCO..SVEGLIA.

 

 Sul versante isolano invece continuano ad arrivare notizie piacevoli, la vittoria corsara sul terreno del Monopoli fa salire prepotentemente le quotazioni dei ragazzi di presidente Costantini che ora possono guardare alla salvezza non più come un sogno ma come l’obbiettivo minimo di questo campionato.
Padroni del campo e messe splendidamente sul terreno di gioco da parte di mister Grossi, i ciociari hanno subito messo le cose in chiaro prima amministrando le sfuriate dei locali, nel primo tempo, poi a colpire inesorabilmente nella ripresa grazie alle reti di Paolacci al 18 e al raddoppio di Simonetta, a nulla serve la rete del Monopoli al 46° da parte di Balestri.
Troppo bello per essere vero, ora la formazione isolana vola e i tifosi stanno riscoprendo questo progetto che con tenacia e pianificazione sta dando risultati che sembravano inimmaginabili fino ad un paio di settimane fa.
Le prossime due partite per l’Isola Liri sono due autentiche partitissime, si comincia al Nazareth, quando alla prossima giornata arriva la Cisco Roma, poi la trasferta a Cassino, partita ricca di significati, ma con questa formazione a questo punto tutto e possibile anche sognare.

 

 
Max Marzilli
37
Da: ; ---- Autore: