Tradizioni ‘cancellate’ – I fedeli si dividono

COLFELICE – La mancata processione dell’Assunta nella frazione di Villafelice è solo l’ultima delle ‘grandi assenti’ delle tradizioni religiose venute meno nella parrocchia. Almeno secondo alcuni residenti, ormai da tempo sul piede di guerra.
I parrocchiani, ormai, sembrano essere divisi in due scuole di pensiero ben delineate. Un fedele, infatti, non esita a dire perfino che si sta ‘affievolendo’ la fede nella parrocchia di Villafelice! E aggiunge: «I fedeli si sono allontanati dalla vita della parrocchia di Villafelice ma non dalla religione, e infatti partecipano alle messe nei Comuni di Arce e Roccasecca, mentre nella nostra chiesa anche di domenica ci sono appena dieci persone».
Secondo quanto riferito da alcuni parrocchiani, inoltre, nella frazione di Colfelice non si sarebbe tenuta neppure la messa di mezzanotte a Natale, né la veglia pasquale: ‘cancellata’ anche la benedizione delle famiglie nelle loro case e le processioni del Corpus Domini e della Via Crucis del Venerdì Santo. Non ultimo, anche il coro parrocchiale si sarebbe allontanato dal prestare la sua voce alle celebrazioni eucaristiche.
Come succede nelle migliori famiglie, però, questo è ciò che lamentano solo alcuni ‘figli’ della parrocchia dell’Assunta.
‘Fedeli’ e vicini all’anziano parroco della chiesa rimangono altri cittadini che dimostrano invece di accettare di buon grado il sistema in cui il sacerdote gestisce la ‘chiesa’ e la liturgia nonché le scelte su come e quando celebrare le feste comandate. Il parroco, da diversi decenni a Villafelice, per parte sua, rispetto alal questione, è chiuso in un fermo ‘no comment’.

23
Da: ; ---- Autore: