Trattore sulla pista, tre feriti – Percorre la corsia in cui si svolge la gara e i ciclisti si schiantano addosso al mezzo agricolo. La competizione è stata interrotta e i carabinieri indagano sull’accaduto

Incidente durante la gara ciclistica, in tre finiscono sotto un mezzo agricolo. Momenti di apprensione ieri pomeriggio ad Arce durante il secondo trofeo Sant’Agostino, manifestazione sportiva organizzata dall’associazione “Bici alle Criscie” con il patrocinio del Comune di Arce. Da una prima ricostruzione dei fatti, un trattore con un rimorchio, carico di rotoballe di fieno, sarebbe sfuggito o avrebbe eluso i controlli predisposti dal servizio d’ordine della competizione. La collisione è avvenuta a pochi metri dall’intersezione tra la strada provinciale “Collealto” e la via regionale “Casilina”, in un punto con scarsa visibilità, in cui la strada risulta in discesa che in semicurva. I tre corridori, infatti, appena immessi sull’arteria regionale si sarebbero trovati di fronte il mezzo agricolo e l’impatto sarebbe stato violento e inevitabile. In quel punto, da quanto riferiscono alcuni appassionati delle due ruote, le bici potrebbero superare anche gli ottanta chilometri orari, un’andatura abbastanza ragguardevole per un circuito di 68 chilometri, con un dislivello in discesa di 818 metri che si sviluppa in circa dieci chilometri e una pendenza media del 6 per cento, mentre quella massima arriva al 12 per cento. Fortunatamente, comunque,  il resto degli atleti è riuscito a schivare il trattore e quindi evitare un effetto domino tra i partecipanti, evitando così possibili conseguenze ben più gravi. Subito sono scattati i soccorsi per i tre corridori che sono rimasti feriti. Sul posto sono giunte due autoambulanze che hanno provveduto a trasferire gli atleti presso il Pronto soccorso dell’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone.
Per uno dei tre le condizioni sono apparse più serie, ma bisognerà aspettare i referti medici per capire la gravità delle contusioni riportate. L’organizzazione ha subito disposto la sospensione della competizione, per consentire anche ai carabinieri delle stazioni di Pico ed Arce di effettuare i rilievi dell’incidente e di raccogliere le testimonianze sull’accaduto. Non è chiaro infatti come il mezzo d’opera si trovasse in quel tratto di strada. L’uomo alla guida del trattore, residente a Strangolagalli, avrebbe dato delle versioni dei fatti contrastanti. Quello che è certo, invece, che l’organizzazione della gara era munita di tutte le necessarie autorizzazioni per l’evento sportivo e aveva predisposto sia il necessario servizio d’ordine per regolare il traffico locale, che l’apposita segnalazione verticale su tutto il circuito. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia locale e i volontari della Protezione civile che hanno provveduto a ripristinare in tempi brevi la viabilità del tratto interessato.

235
Da: ; ---- Autore: