Un 31 dicembre in Consiglio – Minoranza pronta alla battaglia

ARCE – Un consiglio comunale di fine anno col botto? E’ probabile che la seduta prevista per questa mattina alle 12.30 rimanga come una delle più memorabili.
I motivi possono essere tanti. L’opposizione ha preannunciato battaglia per una convocazione che, nell’ultimo giorno dell’anno, sa di beffa. I punti in discussione non sarebbero (almeno non tutti) improcrastinabili, allora perché convocare un’assise l’ultimo giorno dell’anno? Forse, l’intenzione era quella di passare un capodanno diverso, alternativo. Come se non bastasse, infatti, l’altro ieri, il presidente Gianfranco Germani ha fatto notificare ulteriori due punti ai cinque previsti dall’ordine del giorno. Insomma, quanti hanno intenzione di seguire i lavori dell’assise, avvisassero amici e parenti che la cosa potrebbe andare per le lunghe e finire addirittura… un anno dopo! Bottiglie di spumante a parte, le sorprese su questo consiglio potrebbero arrivare tutte dalla maggioranza. La questione prenatalizia sollevata dall’assessore Vincenzo Colantonio ha messo in fibrillazione l’esecutivo guidato da Roberto Simonelli. Ieri sera, all’ultimo momento, il sindaco ha bandito ai suoi le tombole ed ha convocato una riunione di maggioranza per trovare una soluzione. Da evitare è che la maggioranza si possa ritrovare, a soli sei mesi dalle elezioni, spaccata in due gruppi consiliari, decretando di fatto la fine dell’esperienza “corale” della lista Liberamente per Arce. I margini di manovra, però, appaiono strettissimi. Sui piatti della bilancia c’è molto, forse troppo. Da un lato l’integrità del gruppo, dall’altro la testa del capogruppo di maggioranza, reo, secondo il Pdci, di non essere stato di garanzia e di equilibrio. Ma c’è anche chi vorrebbe approfittare per dare il benservito all’assessore Colantonio, che, finora, secondo alcuni suoi compagni di lista, è stato fin troppo d’intralcio e, alla notizia della restituzione della delega, avrebbe esclamato: «Poteva dimettersi direttamente, non vedo chi lo regge!»

83
Da: ; ---- Autore: