Un click per osservare i lavori dell’assise civica – Raggiunto l’accordo sulle sedute consiliari online

ARCE – Sedute consiliari via web, raggiunta l’intesa.
La conferenza dei capigruppo di lunedì scorso avrebbe trovato la squadra sulla mozione presentata dal consigliere d’opposizione Gianni Nardone. Alla riunione erano presenti il presidente del consiglio comunale Gianfranco Germani, il capogruppo di maggioranza Marco Marzilli e l’esponente di “Socialismo 2000” Nardone.
«E’ stato – ha detto il presidente Germani – un incontro proficuo. Anzitutto è emersa la volontà comune al sostegno dell’iniziativa. Al tempo stesso, però, ci siamo dati un iter che perseguirà l’obiettivo a tappe ed in maniera sperimentale».
I capigruppo, infatti, avrebbero concordato il voto della mozione, che, a questo punto, dovrebbe essere votata in modo bipartisan.
«Mi sembra un segnale importante – ci ha detto il consigliere Nardone – e propedeutico all’interessante innovazione. Mi è sembrato giusto -  ha aggiunto – considerare la sperimentazione sulla cosa, anche perché sarà l’occasione per testare con mano quanti utenti effettivamente fruiranno del servizio e di conseguenza quale sarà l’ampliamento della compartecipazione».
Da quello che è emerso le sedute sul web saranno trasmesse in un primo momento solo in versione audio e saranno disponibili sul sito web del comune. L’effettiva realizzazione di questo primo step dovrebbe avvenire con la prossima installazione, nella sala consiliare, dell’impianto audio comprensivo di microfoni per ogni consigliere. Il microfonaggio del consiglio comunale, in effetti, fa parte di un progetto d’innovazione tecnologica molto più ampio presentato dall’amministrazione comunale che prevede un centralino di ultima generazione, alcuni nuovi personal computer, un software di gestione della rete interna ed alcune linee telefoniche Voip con il numero verde. La realizzazione di questo progetto dovrebbe essere finanziata con alcuni residui di mutui in essere presso la Cassa Depositi e Prestiti.
Una volta dotata la sala di microfoni, la trasmissione via web sarà molto facilitata e non prevederà particolari aggravi di costi per le casse comunali.

43
Da: ; ---- Autore: