Un gemellaggio fra le torri con Tora e Piccilli – L’appuntamento è per il 30 agosto ad Arce

Un gemellaggio tra storiche torri.
E’ quello che stanno per realizzare il Comune di Arce e quello di Tora e Piccilli, in provincia di Caserta vicino Roccamonfina.
I due enti, ormai da tempo, grazie alle rispettive associazioni “Nuovi Segnali” e “Le Orme di Tora”, hanno in animo di organizzare un gemellaggio permanente intorno ai significati delle antiche costruzioni medievali. Da cinque anni i membri del sodalizio arcese collaborano con quelli di Tora relativamente alla manifestazione “Assedio alla Torre Normanna” e dallo scorso anno l’Associazione “Le Orme” da il proprio contributo fattivo alla manifestazione arcese “Incendio alla Torre di Campolato” che si svolge in località Sant’Eleuterio. Nei giorni scorsi l’assessore alla Cultura del Comune di Arce Luana Sofia e quello ai Lavori Pubblici Dario Di Palma hanno partecipato alla rievocazione nel comune casertano in forma ufficiale con il gonfalone della città. Il sindaco di Tora e Piccilli, Natascia Valentino, oltre a lanciare ufficialmente l’idea del gemellaggio tra le torri, ha consegnato ai due amministratori e ai membri dell’associazione ciociara, un piatto dipinto a mano con i simboli dei due municipi. Nello scambio di doni i referenti del Comune di Arce hanno, invece, omaggiato i colleghi di Tora con i volumi della storia di Arce scritti dall’avvocato Ferdinando Corradini. L’appuntamento tra i due Municipi è atteso per il 30 agosto ad Arce, fata in cui è prevista la seconda edizione della manifestazione e rievocazione storica “Incendio alla Torre di Campolato”.

245
Da: ; ---- Autore: