Un originale presepe vivente con interpreti veramente speciali – Personaggi vari a visitare il Presepe, tra commenti spassosi e slanci di devozione

ROCCA D’ARCE – Casa Giardini Club Residence: Natale all’insegna del teatro. Gli ospiti della casa di riposo del professor Mario Mollicone si sono cimentati, in occasione delle festività natalizie, nella realizzazione di un Presepe vivente.
Personaggi vari vengono a visitare il Presepe, tra commenti spassosi e slanci di devozione. C’è entrato di tutto, dalla guarigione miracolosa, o quasi, dell’artrosi, ai pellegrinaggi a Pietracquaria, Canneto e Padre Pio, dai tedeschi dell’ultima guerra ai doni al Bambino, tra cui un agnello vivo in braccio all’incontenibile Rino, dalle preghiere canoniche ai rintocchi della “Notte Santa”, con buona pace di Guido Gozzano. Regista e conduttrice è stata la brava dottoressa Antonietta Mollicone. Gli attori sono stati tutti gli ospiti nei vari ruoli di Maria, Giuseppe, l’Angelo, I Magi, i popolani, visitatori e il “mite” pastorello. E poi un agnello (messo a disposizione dell’azienda agricola Lancia di Rocca d’Arce) e un asino (dell’azienda agricola Germani di Arce). Il pubblico presente ha riso per le numerose battute comiche e pianto per la commozione del racconto biblico interpretato con sentimento e bravura. Soddisfatto al termine della sacra rappresentazione il direttore Mario Mollicone: «Non è tanto il risultato finale che conta, peraltro lusinghiero, quanto i due mesi di preparazione che hanno visto gli ospiti impegnati nei ruoli di attori, cantanti, ballerini, sarti, scolari di recitazione che hanno “studiato” fino a notte inoltrata». Un Natale, dunque, all’insegna della devozione, dell’arte del teatro e della spensieratezza, per gli ospiti della Casa Giardini Club residence che hanno trascorso le festività natalizie in un clima caloroso e ricco di serenità.
 

23
Da: ; ---- Autore: