Una celebrazione eucaristica – Per il tenente Giuseppe Vitale

ARCE – Una celebrazione in suffragio del tenente Giuseppe Vitale.
E’ quella che si terrà oggi, alle 18, presso la chiesa parrocchiale dei santi apostoli Pietro e Paolo. Ad un mese esatto dal tragico incidente, un violento scontro frontale di due moto avvenuto tra le curve della strada regionale n. 82 che separano Fontana Liri dall’Anitrella, la famiglia vuole ricordare «con immutato affetto» la figura di questo giovane trentenne. Lo sgomento ed il dolore dei familiari, assieme alla comunità arcese, è ancora vivo. Peppe, come lo chiamavano affettuosamente gli amici, ha lasciato un vuoto incolmabile. La sua figura di militare, marito, padre ed amico torna costantemente alla memoria di quanti hanno voluto modo, a diverso titolo, di conoscerlo. Assieme al vuoto lasciato dal giovane tenente, che prestava servizio presso il 41° Reggimento Cordenons di Sora, rimangono appesi ancora molti interrogativi su cosa sia realmente successo quel mercoledì primo settembre, intorno alle 17. Quella dinamica fatale di due moto di grossa cilindrata che si scontrano in modo perfettamente frontale lascia più di qualche dubbio e la speranza che un giorno si possa avere, per quel che umanamente serve, una risposta risolutiva.

50
Da: ; ---- Autore: