Una festa per incontrarsi – Presenti alla kermesse tutti i vertici del Pd

ARCE – I vertici del Partito democratico ciociaro ad Arce per la IV festa democratica. Si è tenuta lo scorso fine settimana in corso Umberto I l’iniziativa promossa dal Circolo locale del Pd e coordinata dal segretario Carlo Delli Cicchi. 

 

«Anche quest’anno – ha detto Delli Cicchi – abbiamo voluto offrire un motivo di incontro e confronto con iscritti, simpatizzanti e semplici cittadini per ascoltare le problematiche del nostro paese. In particolare abbiamo cercato di far conoscere quello che è stato fatto nei primi sei mesi di amministrazione regionale; si è parlato del futuro del partito che oggi è al governo nazionale in un momento non certo semplice; è stato riservato uno spazio anche alla politica locale con un incontro a cui ha partecipato il sindaco di Arce e gli amministratori del paese al fine di fare il punto sull’attività amministrativa comunale». 

 

«La festa – ha spiegato ancora il segretario – è stata anche l’occasione per ascoltare buona musica, occuparsi di cultura, gastronomia, giochi e tanto divertimento». 

 

«Ringrazio – ha concluso – i collaboratori del circolo, i volontari che si sono resi disponibili nei vari stand ed in particolar modo gli ospiti intervenuti che hanno animato i momenti di dibattito». 

 

Domenica sera il tema dell’incontro è stato ripreso dalla festa nazionale di Genova, “Perché l’Italia vale”. Al convegno hanno partecipato il consigliere regionale Mauro Buschini, i senatori Maria Spilabotte e Francesco Scalia, l’europarlamentare Francesco De Angelis, il sindaco di Arce Roberto Simonelli e, come moderatore, il dirigente provinciale del Pd Gianni Cirillo. A margine dell’incontro c’è stato spazio anche per una piccola contestazione, dovuta probabilmente ad un fraintendimento tra gli organizzatori ed un cittadino arcese, per la mancata possibilità di intervenire nel dibattito. Al termine della serata sono stati estratti i biglietti ella lotteria abbinati alla festa, i numeri vincenti sono risultati: 476; 1195; 1345; 1408; 335; 1875; 1259.
198
Da: ; ---- Autore: