Una folla di fedeli per il vescovo Antonazzo – La visita del prelato è stata accolta con entusiasmo da istituzioni e cittadini

ROCCA D’ARCE – Tanta gioia per l’arrivo a Rocca d’Arce del vescovo della diocesi di Sora, Aquino e Pontecorvo, monsignor Gerardo Antonazzo.
Nei giorni scorsi, infatti, la comunità religiosa rocchigiana ha accolto il nuovo vescovo che ha officiato, insieme al parroco don Antonio Sacchetti, la santa messa nella chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta e San Bernardo. Molti fedeli hanno preso parte alle celebrazioni religiose, insieme alla confraternita di San Bernardo.  Con il priore Modesto Lancia e numerosi membri. Ad accogliere il vescovo, oltre al parroco, il sindaco Rocco Pantanella e l’amministrazione comunale, numerose autorità religiose, civili e militari dei paesi vicini: il parroco di Arce, don Ruggero Martini, il sindaco di Arce Roberto Simonelli con il presidente del consiglio comunale Gianfranco Germani, il sindaco di Santopadre Giampiero Forte, il sindaco di Colfelice Bernardino Donfrancesco, il sindaco di Ceprano Giovanni Sorge e il comandante della stazione dei carabinieri di Arce Gaetano Evangelista. E’ stata una giornata particolarmente toccante con il Vescovo che, al suo arrivo, ha salutato i fedeli presenti. Prima della celebrazione della messa il sindaco Rocco Pantanella e il parroco don Antonio Sacchetti hanno rivolto parole di benvenuto al prelato. Nella sua omelia il vescovo ha ringraziato don Antonio, il primo cittadino Pantanella e tutta la comunità religiosa di Rocca d’Arce per l’accoglienza calorosa sottolineando l’importanza e il valore cristiano dell’accogliere il prossimo, come testimoniato anche in alcuni passi del Vangelo. Al termine della messa il vescovo ha presenziato la cerimonia di intitolazione del piazzale antistante la chiesa parrocchiale a San Bernardo Arcano, benedicendo la targa installata sul posto e scoperta dal sindaco Pantanella. Nel momento dei saluti, il prelato ha promesso alla comunità rocchigiana do tornare quanto prima a far visita al paese.
35
Da: ; ---- Autore: