‘Una perdita ‘storica’ che non viene fermata’ – Sono quasi due anni…

ARCE – Un fiume d’acqua fuoriesce da una perdita della rete idrica, cittadini della contrada Collealto sul piede di guerra contro l’Acea Ato 5.
Non ci stanno le famiglie della popolosa contrada di Collealto a vedere i rubinetti delle loro abitazioni a secco e poi assistere, impotenti, a decine di migliaia di litri che si perdono sull’asfalto.
«Sono quasi due anni – ci dice un signore del posto – che segnaliamo questa perdita ai numeri dell’azienda che gestisce il servizio idrico. A forza di insistere – ci spiega l’uomo – è intervenuta una squadra del pronto intervento a segnalare il guasto. Nel giro  di pochi giorni, però, la situazione è tornata la stessa. Litri e litri di acqua si riversano sulla strada e noi abbiamo riavvisato nuovamente i tecnici. Ora sono mesi che, nonostante i nostri ripetuti solleciti, nessuno si fa vedere. Nel frattempo l’acqua si continua a perdere, mentre nella nostra abitazione scarseggia. C’è bisogno di un intervento risolutivo – fa presente il cittadino – che probabilmente richiederà tempi e costi più alti. Ma forse si preferisce far perdere l’acqua: è più economico per i loro bilanci e le conseguenze non ricadono sull’azienda ma, come sempre, su gli utenti».

111
Da: ; ---- Autore: