‘Una Riserva da sciogliere’ – Gianni Nardone appoggia Scalia sulla soppressione degli enti intermedi

ARCE – «La Riserva Naturale di Isoletta deve essere sciolta».

Lo sostiene il capogruppo di “Socialismo 2000 – Federazione della Sinistra” Gianni Nardone.

Il consigliere d’opposizione, partendo dalla discussione in atto a livello nazionale sulla manovra finanziaria, ha chiesto all’amministrazione comunale di attivarsi affinché «ai sensi delle vigenti norme sia nominato un commissario liquidatore» per l’azienda speciale.

«Una manovra – ha detto Nardone – di vera e propria macelleria sociale che farà pagare solo gli onesti e che avrà una pesante ricaduta sulle famiglie tra maggiori tasse e maggiori costi di sostituzione per servizi welfare che non saranno più erogati dagli Enti locali per i pesanti tagli. Tra le cose che potranno essere inserite nel provvedimento – ha aggiunto – non è previsto nulla per l’abolizione degli enti inutili e l’azzeramento delle posizioni di multi-incarichi coperti da singoli amministratori. A tale proposito crediamo che bisogna procedere con più coraggio a tagli ai costi della politica, anche noi siamo d’accordo con la proposta di Scalia, l’ex Presidente della Provincia di Frosinone, secondo cui molti enti intermedi potrebbero essere soppressi. Faccio un esempio, le competenze delle Comunità Montane, dei Consorzi di Bonifica e delle Riserve Naturali o dei Parchi gestiti dalle Regioni o dalle Province, potrebbero fare riferimento ad un’unica Agenzia Regionale per l’Ambiente, permettendo così il risparmio dei costi necessari a pagare gli emolumenti dei vari consigli di amministrazione. Siamo convinti – ha concluso Gianni Nardone – che solo una grande stagione di impegno per una nuova cultura della responsabilità che accomuni le forze della società e riformi la politica, strumento indispensabile della democrazia, potrà rilanciare il paese».

Nardone ha annunciato che, in occasione del primo consiglio comunale utile, presenterà un’interrogazione a risposta scritta per sapere se, da parte del Comune, esiste l’intenzione di uscire dalla Riserva di Isoletta al fine di preservare il patrimonio comunale.

 

24
Da: ; ---- Autore: