Unione di Comuni e contratti non rinnovati, il sindaco fa un comizio – Pantanella risponde alle accuse

ROCCA D’ARCE – Si è tenuto domenica scorsa, in piazza Federico Lancia, un comizio del sindaco Rocco Pantanella, in risposta all’intervento dei componenti della minoranza, nello specifico del capogruppo Antonello Quaglieri.
Tale appuntamento si è reso necessario a seguito del mancato rinnovo dei contratti di collaborazione dell’Unione di Comuni dei collaboratori in forza presso il Comune di Rocca d’Arce. Pertanto il sindaco Pantanella, rispondendo alle accuse mosse dal gruppo consiliare di minoranza “Rocca d’Arce, Progetto Comune”, ha ribadito la sua vicinanza ai lavoratori rocchigiani e alle loro famiglie. Nel suo intervento Pantanella ha sottolineato che tale incresciosa situazione è da attribuirsi anche all’evoluzione normativa che, con le recenti riforme del lavoro, non permette agli enti di poter elasticamente rinnovare, come era da prassi, i contratti di collaborazione.
«Nonostante gli impedimenti e i vincoli normativi – ha detto il sindaco – di concerto con l’Unione di Comuni del presidente Antonio Salvati, stiamo studiando strategie che possano permettere una chiamata per coloro che hanno visto il loro contratto scadere lo scorso 31 maggio».
«In un periodo di crisi come quello che caratterizza l’intera nazione la nostra priorità è quella di garantire ai nostri giovani e ai nostri padri di famiglia una occupazione».
«La minoranza – afferma Pantanella – ricerca in noi le motivazioni che hanno causato il mancato rinnovo dei contratti di collaborazione in capo all’Unione di Comuni. Tali risposte dovrebbero essere già a conoscenza del loro leader, Antonello Quaglieri, considerato che è un consigliere dell’Unione stessa. Peccato che il consigliere Quaglieri abbia disertato tutte le sedute consiliari che si sono svolte negli ultimi 12 mesi presso l’Unione di Comuni».
«Questa circostanza – conclude il sindaco – conferma che la minoranza non perde mai l’occasione per fare demagogia, raccontando ogni volta bugie ed inesattezze».

 

38
Da: ; ---- Autore: