Uno scambio di auguri per l’integrazione – Oggi l’Amministrazione incontra i cittadini di origine straniera

COLFELICE – Il Natale inizia con una manifestazione che scalda il cuore e che richiama al valore della fratellanza e della solidarietà. L’amministrazione comunale, infatti, oggi alle 17 incontrerà i cittadini di origine straniera residenti nel paese nella sala consiliare del municipio. L’incontro – si legge nell’invito inoltrato dal sindaco Bernardo Donfrancesco alle famiglie interessate, naturalmente esteso a tutti i colfelicesi – è destinato, oltre che allo scambio degli auguri, a favorire la conoscenza e le relazioni tra i cittadini anti in Italia e i cittadini nati in Italia e i cittadini di origine straniera residenti a Colfelice a agevolare il relativo processo di integrazione e di convivenza. Ritengo – ha spiegato il primo cittadino – che la reciproca conoscenza della cultura, dei costumi e delle tradizioni dei paesi d’origine e di accoglienza possa evitare l’insorgere di pregiudizi di qualunque genere e suscitare maggiore fiducia verso i cittadini nati in altri Paesi. Da qui l’invito di Donfrancesco agli stranieri a comunicare, nel corso dell’incontro, le impressioni e le esigenza e a parlare degli ostacoli incontrati nell’inserimento nella società italiana e nella comunità locale, delle difficoltà nell’apprendimento della lingua Italia, delle regioni della scelta di risiedere a Colfelice. Mi auguro che l’incontro possa dimostrare che Colfelice è un paese aperto e accogliente che promuove la coesione sociale, la partecipazione, l’integrazione e la sicurezza dei cittadini. Il clima natalizio contribuirà a creare il giusto sentimento di comprensione: durante la manifestazione saranno eseguiti canti natalizi di alcuni dei Pesi di provenienza dei nuovi concittadini. Poi l’appello ai colfelicesi a partecipare; in particolare ai giovani, anche nell’odierna società della globalizzazione sono sempre più portati e interessati a comprendere i problemi dell’integrazione, della convivenza civile e della educazione multiculturale e ad assumere atteggiamenti di disponibilità, di dialogo e di rispetto dell’altro e del diverso.

22
Da: ; ---- Autore: