Us Arce in crisi, il campionato è a rischio – Non ci sarebbero le condizioni per iscrivere la squadra e il tempo stringe

ARCE – Tifosi col fiato sospeso per le sorti della squadra di calcio.
Tempi bui per i colori gialloblù, il presidente del sodalizio sportivo Mario Pescosolido ha inviato, ieri mattina, una lettera al sindaco di Arce e al consigliere delegato Roberto Patriarca, dove preannuncia la restituzione del titolo “Promozione”, categoria in cui milita l’U.S. Arce 1932 Asd. Nella missiva, il presidente accenna ai motivi della decisione. Nelle attuali condizioni, infatti, non ci sarebbe la possibilità di iscrivere la squadra al prossimo campionato 2010/2011.
«E’ una scelta sofferta – si legge nella nota – che è maturata al termine di una riunione della dirigenza tenutasi venerdì scorso fino a tarda sera. La prossima settimana – scrive ancora Pescosolido – riconsegneremo, nelle mani del sindaco, l’U.S. Arce al fine di attuare una soluzione alternativa in grado di salvaguardare il patrimonio sportivo, ma anche sociale»
Mario Pescosolido ha rilevato la società nell’autunno 2006, a campionato iniziato, dopo un ulteriore intervento di salvataggio da quello che sembrava un tracollo inevitabile. L’anno successivo la squadra vince il campionato di seconda categoria. In quello 2008/2009 ancora un grande successo che porta i gialloblù a piazzarsi al secondo posto e ad accedere di diritto all’ambito campionato di promozione. In quest’ultimo anno, la società annaspa, ma riesce a guadagnarsi la salvezza. Nelle tre stagioni, la nuova dirigenza ha messo in atto tutta una serie di iniziative per far ripartire lo sport del calcio ai diversi livelli. E’ stata realizzata una nuova scuola calcio, diverse manifestazioni sociali, lo stadio è tornato ad essere pieno di cittadini. Ora, però, i problemi sembrano non essere più eludibili. Tra tutti quello finanziario dovuto all’assenza di importanti contatti di sponsorizzazioni. Ma non sarebbe soltanto un problema di soldi. L’ambiente del calcio arcese sembra soffrire di un male, forse incurabile, che parte da lontano. Intorno alla squadra non si fa sistema, anche i più piccoli problemi assumono le sembianze di insormontabili difficoltà. Intanto il sindaco Simonelli avrebbe convocato una riunione pubblica, aperta a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della società, per sabato sera alle 20.30, presso il palazzo municipale. Martedì prossimo, 13 luglio, scade il termine ultimo per iscrivere la squadra al nuovo campionato. Occorrono circa sei mila euro, ma soprattutto tanta buona volontà.
 

99
Da: ; ---- Autore: