Vandali distruggono rami e danneggiano la fauna – A segnalare l’episodio il responsabile provinciale della Lipu

ARCE – E’ una inciviltà e una maleducazione senza fine, quella cui si sono rese protagonisti domenica scorsa alcune persone all’interno dell’area attrezzata Collecaronte, lungo le sponde del lago di Isoletta d’Arce.
Oltre ad aver acceso fuochi fuori dagli appositi barbecue in pietra, non hanno esitato a distruggere in più punti la siepe di cannucce, che in questo periodo ospita i piccoli di alcune delle diverse specie di uccelli che solitamente scelgono il bacino lacustre per la riproduzione. Non contenti, visto che spesso e volentieri il fila da pesca durante la loro attività si impiglia tra gli alberi, hanno pensato bene di spezzare alla bell’e buona i “fastidiosi” rami di un pioppo ed un salice. Abbandonare poi i loro rifiuti per terra, invece che negli appositi contenitori, ovviamene è ormai diventata una cosa all’ordine del giorno. «E’ desolante vedere – ha commentato il responsabile provinciale della Lipu, la Lega Italiana Protezione Uccelli, Marcello Gelfusa – come questa oasi naturale sia diventata una terra di nessuno, alla mercé di vandali senza scrupoli».
 

44
Da: ; ---- Autore: