Varati gli interventi per promuovere l’antica via Francigena – Nei giorni scorsi

ARCE – Sui sentieri della via Francigena con l’Associazione Intercomunale “Valle del Liri”.
Il direttivo dell’ente guidato da Iliano Corsetti, ha varato nei giorni scorsi gli interventi per la promozione degli antichi percorsi.
La Regione Lazio, infatti, ha stanziato un importo di 477.500 euro in favore dell’Intercomunale al fine di finanziare i lavori di valorizzazione della Via Francigena del Sud nella variante di via Prenestina e l’antica via Latina.
La via Francigena è un percorso di pellegrinaggio in uso nell’età antica che metteva in collegamento Roma con il Sud Italia e quindi il Medio Oriente, permettendo ai pellegrini di raggiungere la Terra Santa.
«La Francigena –spiega il presidente Corsetti – è parte di un fascio di vie che conduceva alle principali mete religiose cristiane dell’epoca medievale. Non un singolo percorso, ma una fitta ragnatela di collegamenti che il pellegrino percorreva a seconda della stagione, della situazione politica dei territori attraversati, delle credenze religiose legate alle reliquie dei santi. La Francigena – prosegue Corsetti – può essere, quindi, considerata come un mezzo per l’unione fra le culture e le genti europee, che contribuisce a restituire l’identità e il reciproco rispetto alle popolazioni locali». Deve il suo nome al fatto di essere stata utilizzata come via d’accesso dalle Alpi dai Franchi, che ne fecero il più importante collegamento tra il centro dell’Europa e le regioni del Mediterraneo. Il tratto della Francigena interessato dalla “Valle del Liri” si snoda su un percorso di 48 km, interessando nel tracciato l’antica via Latina, parte del comune di Pofi, per poi proseguire verso Ceprano, Arce, San Giovanni Incarico, Roccasecca, Castrocielo, Aquino, Villa Santa Lucia, fino ad arrivare a Cervaro. Su questo tratto di strada è stato realizzato uno studio e progettazione di diversi percorsi, con l’individuazione delle emergenze storico, artistiche, .monumentali, archeologiche ed ambientali da valorizzare; interventi per il miglioramento e la riqualificazione di strutture ricettive turistiche; la realizzazione di strutture di attrazione turistica, spazi espositivi ed idonea segnaletica; attività finalizzate alla promozione culturale e allo sviluppo di eventi culturali, spettacolari e sportivi.

51
Da: ; ---- Autore: